Videogiochi

Ni no Kuni II: Revenant Kingdom – Anteprima

I vertici di Level-5 hanno confermato le indiscrezioni degli ultimi mesi: Ni No Kuni II Revenant Kingdom è diventato realtà. Solo tripudio di emozioni durante la conferenza del PlayStation Experience tenutasi in quel di San Francisco, che non ha goduto di quel ritmo travolgente che occorreva avere, salvo qualche sorpresa esorbitante.
Per farci una breve rinfrescata, il primo capitolo di Ni no Kuni è stato originariamente concepito su Nintendo DS, poi su PlayStation 3 sotto forma di remake. Per il pubblico è stata un’esperienza di gioco incantevole, piena di fantasia, inventiva e sfida, accolta con plauso; anche se a disdetta di molti, questo episodio può meritarsi lo scettro del miglior JRPG degli ultimi tempi.

[embedyt]https://www.youtube.com/watch?v=0AkY9a7DQUE[/embedyt]

Una nuova fiaba magica?

La prima cosa che cade sotto agli occhi dal trailer di Ni no Kuni II è che manterrà la stessa estetica che ha caratterizzato il suo predecessore. Le immagini colorate, i personaggi vivaci e l’attenzione per i dettagli singolari, sono più che presenti. Evidente, però, è l’inosservata menzione del coinvolgimento di Studio Ghibli in questo nuovo progetto. È probabilmente lecito ritenere che entrambi siano dietro alle meravigliose animazioni, ma se non fosse così sarà difficile ripetere l’impresa. In assenza di un gameplay, non sappiamo con precisione se la nuova fatica manterrà lo stesso stile di combattimento come nel suo predecessore. Siamo propensi a credere fortemente che esso sarà dinamico e veloce, una miscela tra azione a turni e tempo reale. ni-no-kuni-ii-revenant-kingdom_2015_12-05-15_006_jpg_1400x0_q85In breve, il trailer ci ha dato un assaggio stuzzicante del presumibile “altro mondo” di Ni no Kuni II, e ce lo aspettiamo essere veramente mastodontico. Ci si può aspettare delle storie più profonde e delle sequenze più drammatiche. La storia narra infatti di un giovane che si imbarca in un viaggio al modico scopo di diventare un re. Durante il viaggio potremo incrociare nuovi amici e nemici: il tutto sottende ad un arricchimento della persolanità del nostro futuro re. Si evince che i temi cardini del gioco possano essere incentrati sulla fiducia in se stessi, sulla scia straziante della tragedia, sull’amicizia e sulla crescita interiore attraverso un viaggio dolente.
Stando inoltre a quanto espresso dal director, il sequel dovrebbe essere un grande balzo in avanti rispetto primo capitolo. Naturalmente, le prime impressioni sono superlative. Non ci resta che attendere ulteriori sviluppi in futuro.