DC Rinascita: Batman Il Cavaliere Oscuro 2-5 – Recensione

È passato un bel po’ di tempo dalle ultime recensioni dedicate al Cavaliere Oscuro su Havoc Point. Tempo che ho passato a passeggiare per Gotham, conoscendo meglio il Crociato e tutte le sue spalle. Cazzate a parte, si riparte in quinta con questa recensione di quattro numeri di Batman: Il Cavaliere Oscuro del ciclo Rinascita, che mi sta conquistando sempre di più.

All-Star Batman

La strada di Batman, Duke Thomas e Due Facce verso un luogo che potrebbe aiutare il vecchio amico di Bruce. Mentre il contachilometri continua a scalare, i nemici aumentano di numero e di pericolo, fino alla comparsa di qualcuno di terribilmente pericoloso, KGBeast. La vita del trio è insomma messa a durissima prova, ma qualcuno sembra divertirsi più degli altri, mentre gli intrighi dietro alla doppia personalità del villian diventa man mano più interessante e il personaggio a tratti diventa quasi amichevole.
I testi della storia sono stati scritti dall’ottimo Scott Snyder, che come sempre non si smentisce nel costruire una storia interessante sotto quasi tutti i punti di vista. Sicuramente alcune debolezze narrative tra i dialoghi ci sono, ma sono davvero minime e la storia in generale regge davvero.

Batgirl

La seconda storia continua con la vita di Batgirl nelle terre orientali. Le scoperte effettuate da Barbara la portano verso un pericolo ben maggiore di quello che avrebbe potuto affrontare facilmente, ma ogni nemico ha sempre un punto debole. Tutto questo per salvare un amico in difficoltà. Stupido, ma pur sempre amico.
Hope Larson continua con la sua sceneggiatura leggera e veloce che va fino alla psicologia di Babe e del suo amico. Delle volte si cade purtroppo nella noia, ma l’azione sveglia subito. I disegni di Rafael Albuquerque sono come prima, spigolosi e molto simili a degli sketch ben definiti e questa cosa conquista sopratutto durante le scene di lotta, frenetiche e ben strutturate. Molto interessanti sono anche i colori piatti che compongono le vignette.




Batgirl and Birds of Prey

Quest’ultima storia ha dalla sua parte il continuo del gruppo nascente di Batgirl e le Birds of Prey. Come abbiamo visto nei capitoli precedenti, qualcuno si finge di essere l’Oracolo e da tantissime informazioni ai vari villain per i prossimi colpi. Barbara Gordon non la prende molto bene e insieme a Black Canary e alla Cacciatrice decide di muoversi per risolvere questo problema. Qui però entrerà in gioco un nuovo team di villain e la polizia sarà inerme davanti a loro.
Julie e Shawna Benson sanno quel che stanno facendo con questa sceneggiatura. Ad essere molto interessanti sono i momenti in cui i membri del gruppo si metto uno contro l’altro e la loro psicologia viene a galla. I testi vengono coadiuvati dai disegni di Claire Roe, che non riesce a elevarsi sempre e il suo stile prosegue in modo orizzontale verso il finale. Nonostante questo, alcune scene d’azione hanno degli spunti interessanti, mentre altri ancora no.

 

VOTO 7.0




Rostislav Kovalskiy

Written by: Rostislav Kovalskiy

Un giovane appassionato del mondo videoludico e di tutto ciò che lo circonda. Cresciuto con i videogiochi e libri tra le mani ha deciso di unire la sua passione per la scrittura con quella per i videogiochi ed ecco perché si trova qui.

HAVOC POINT

Havoc Point non costituisce una testata giornalistica, non ha carattere periodico ed è aggiornato secondo la disponibilità e la reperibilità dei materiali. Pertanto non può essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della Legge. n. 62 del 7/3/2001.
Tutti i marchi riportati appartengono ai legittimi proprietari.
Tutti i diritti sono riservati.