Caput Mundi – I Mostri di Roma 2: Meravigliosa Creatura – Recensione

Ed eccoci arrivati al secondo numeri di una miniserie che potrebbe e dovrebbe rappresentare l’inizio della coesione dell’universo Cosmo e dei suoi personaggi. Il primo numero della miniserie Caput Mundi – I Mostri di Roma di sei volumi parlava di un gruppo di teppisti da strada con dei poteri incredibili e ovviamente del caro vecchio Pietro Battaglia. Stavolta Giovanni Masi e Francesca Ciregia ci trasportano in un mondo fatto di violenza e di estetica a Roma e si intitola Meravigliosa Creatura.

La bellezza che uccide

La storia di questo secondo albo va a intersecarsi direttamente con il primo albo, La Città di Lupi, ma stavolta la protagonista è una giovane donna. Una sera un palazzo a Roma prende misteriosamente fuoco e dal suo interno i pompieri estraggono una donna ormai irriconoscibile. Per la sua fortuna (o forse no) un medico decide di operarla, cambiandone completamente i lineamenti e il corpo. Dall’operazione esce una donna di rara bellezza, ma tormentata dal mostro che si è insediato al suo interno. Usando il proprio corpo, Eva cercherà i responsabili del rogo, per compiere la sua personale vendetta.




Vendetta vera, non finirò in galera

Tralasciando il titolo di questo paragrafo, che ci ricorda un grande brano trash, la storia di Meravigliosa Creatura ci vuole far unire di già i tre personaggi incontrati: Eva, uno dei Lupi e Pietro Battaglia. Il buon vampiro è infatti presente ovunque per conto della chiesa (e quando mai), ma Giovanni Masi confeziona una storia che comunque appassiona dall’inizio alla fine. I dialoghi, talvolta assenti, possiedono quel tono maturo e cupo che comunque avevamo incontrato anche in Città di Lupi. Stavolta però la violenza viene sorpassata dal sesso e Francesca Ciregia si diletta nel mostrare le svariate scene in modo abbastanza cinematografico. Il suo stile sporco e talvolta minimale accompagna a volte fa apparire le tavole simili a dei quadri. La disegnatrice crea dei corpi realistici e attraenti e ciò non è poco, per niente.

Autore: Giovanni Masi (sceneggiatura)

Francesca Ciregia (disegni)

Editore: Sergio Bonelli Editore
Genere: Azione – Thriller – Horror
Prezzo: 5.00€
Data: Ottobre 2017




Rostislav Kovalskiy

Written by: Rostislav Kovalskiy

Un giovane appassionato del mondo videoludico e di tutto ciò che lo circonda. Cresciuto con i videogiochi e libri tra le mani ha deciso di unire la sua passione per la scrittura con quella per i videogiochi ed ecco perché si trova qui.

HAVOC POINT

Havoc Point non costituisce una testata giornalistica, non ha carattere periodico ed è aggiornato secondo la disponibilità e la reperibilità dei materiali. Pertanto non può essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della Legge. n. 62 del 7/3/2001.
Tutti i marchi riportati appartengono ai legittimi proprietari.
Tutti i diritti sono riservati.