Articoli GLHF Tavern Speciali

Perché si festeggia il Towel Day, il giorno dell’asciugamano

Don't Panic Towel Day 2018

Il mese di maggio è un mese particolare per due ragioni. Una delle ragioni è il quattro maggio, che molti festeggiano perché è il famosissimo Star Wars Day, in cui si celebra la saga creata da George Lucas. Dall’altra parte invece abbiamo un altro evento di minore entità, ma ugualmente di grande importanza per il mondo nerd. L’evento cade il 25 maggio ed è conosciuto come il Towel Day, il giorno dell’asciugamano. Per capirlo meglio bisogna fare qualche passo indietro nel tempo.

Nel 1979 lo scrittore britannico Douglas Adams scrisse un libro che in seguito cambiò la concezione della fantascienza e della comicità, la Guida Galattica per Autostoppisti. Si tratta del primo libro di una pentalogia che ogni lettore amante della comicità e della fantascienza dovrebbe leggere. Fatto sta che il romanzo ebbe un successo enorme tra gli appassionati, tenendo nel contempo alla larga coloro che non amavano uno humor no sense che padroneggiava su praticamente ogni pagina. Ma si trattava sempre di uno stile elegante e privo di becera volgarità gratuità.

Douglas Adams è stato anche il creatore del personaggio di Dirk Gently. Questi nel corso dei decenni è comparso sia sotto forma di fumetto che di due serie televisive, andate in egual modo poco bene per lo share. Ed essendo un grande appassionato di Doctor Who, egli ha anche scritturato alcuni episodi, mentre il famoso Shada è uscito in seguito sotto forma di romanzo. Torniamo però alla Guida Galattica.

Nel romanzo seguiamo le gesta del terrestre Arthur Dent (interpretato nel film da Martin Freeman), che un bel giorno si ritrova con il suo pianeta distrutto per far spazio a una superstrada spaziale. Il povero cittadino britannico si ritroverà invischiato in delle avventure incredibili che lo porteranno ai margini dell’universo e al centro delle vicende ci sarà proprio il libro chiamato “Guida Galattica per Autostoppisti”, si tratta di un manuale per gli autostoppisti che intendono esplorare lo spazio e racconta tutto ciò che serve sapere per riuscire a sopravvivere. Ed è qui che ci viene mostrata l’importanza dell’asciugamano, che viene descritto dalla guida come l’oggetto più importante in assoluto. Ecco le testuali parole del libro:

“La Guida Galattica per gli Autostoppisti dice alcune cose sull’argomento asciugamano. L’asciugamano, dice, è forse l’oggetto più utile che un autostoppista galattico possa avere. In parte perché è una cosa pratica: ve lo potete avvolgere intorno perché vi tenga caldo quando vi apprestate ad attraversare i freddi satelliti di Jaglan Beta; potete sdraiarvici sopra quando vi trovate sulle spiagge dalla brillante sabbia di marmo di Santraginus V a inalare gli inebrianti vapori del suo mare; ci potete dormire sotto sul mondo deserto di Kakrafoon, con le sue stelle che splendono rossastre; potete usarlo come vela di una mini–zattera allorché vi accingete a seguire il lento corso del pigro fiume Falena; potete bagnarlo per usarlo in un combattimento corpo a corpo; potete avvolgervelo intorno alla testa per allontanare vapori nocivi o per evitare lo sguardo della Vorace Bestia Bugblatta di Traal (un animale abominevolmente stupido, che pensa che se voi non lo vedete nemmeno lui possa vedere voi: è matto da legare, ma molto, molto vorace); infine potete usare il vostro asciugamano per fare segnalazioni in caso di emergenza e, se è ancora abbastanza pulito, per asciugarvi, naturalmente”.

Don't Panic Towel Day Martin Freeman

Douglas Adams ha lasciato questo pianeta l’11 maggio del 2001 e i fan di tutto il mondo hanno scelto il 25 maggio come la data per festeggiare sia l’autore che la sua opera. Nasce cosi il Towel Day, che celebra la più grande regola della guida ed è in questo giorno che succedono delle cose interessanti. In Inghilterra potete facilmente vedere intere vie tappezzate con degli asciugamani che recitano la famosa frase “Don’t Panic”, mentre un po’ ovunque potrebbero capitare delle case che espongono l’asciugamano a mo’ di bandiera. Fatto sta, però, che l’asciugamano va indossato ragazzi, per tutto il giorno. Perché non importante dove vi trovate o cosa state facendo, un asciugamano potrebbe salvarvi in ogni occasione, dandovi anche il riparo.

La serie dello scrittore britannico ha influenzato poi il mondo odierno per come lo conosciamo. Pensiamo a Babelfish, il famosissimo traduttore messo in piedi da Yahoo nel 1997. Questo pesciolino era presente all’interno del libro e dopo essere penetrato in testa della persona era capace di tradurre qualsiasi idioma. Tra l’altro questo era un’escamotage geniale per giustificare una sola lingua presente in tutti i libri. Pensiamo altresì a Googleplex, che attualmente è il quartiere generale della Google o a Trillian, un importante protoccolo Microsoft. Tutte queste parole sono un piccolo omaggio a quel visionario scrittore che alla fine degli anni 70 decise di regalarci delle perle. Ultimamente Elon Musk, con il lancio del suo Falcon Heavy 9 con su una Tesla omaggiò ancora una volta Adams. All’interno della macchina si trova infatti sia un asciugamano, sia la copia del libro che la scritta “Don’t Panic”. Perché anche un manichino potrebbe aver bisogno di un asciugamano.

Ricordiamo tutti poi Samantha Cristoforetti che nel 2015 a bordo della Stazione Spaziale Internazionale (ISS) festeggiò la suddetta giornata leggendo il libro e sfoggiando la maglietta con la famosa scritta. Questo perché si tratta di un’opera che non conosce confini e regalerà sempre delle forti emozioni e delle sane risate, coltivando la curiosità.

Sull'autore

Rostislav Kovalskiy

Rostislav Kovalskiy

Un giovane appassionato del mondo videoludico e di tutto ciò che lo circonda. Cresciuto con i videogiochi e libri tra le mani ha deciso di unire la sua passione per la scrittura con quella per i videogiochi ed ecco perché si trova qui.