Libri Recensioni

One Piece Gold: Il Film – Romanzo – Recensione

One Piece Gold: Il Film - Romanzo

Se c’è una cosa che ho sempre apprezzato di Eiichiro Oda è la sua straordinaria capacità nel parlare di libertà, schiavitù, povertà, ed altri argomenti di norma pesanti, con una delicatezza tale da renderli di facile comprensione anche per i più piccini. Si possono riscontrare questi elementi pure nel romanzo di One Piece Gold scritto da Tatsuya Hamazaki e tratto dall’omonimo film la cui sceneggiatura è stata scritta da Tsuntomu Kutoiwa, One Piece Gold: Il Film.È la prima volta che in Italia arriva un romanzo tratto dal famoso manga sui pirati, e come per il fumetto pure il libro è edito da Star Comics.

Ricchezza, Fama, Potere

La ricchezza, la fama e il potere possono essere ottenuti a Gran Tesoro, unagigantesca nave/isola, patria dei Casinò. Un luogo senza leggi, dove non esistono Pirati o Marines, soltanto scommettitori. I nostri amati pirati dopo le disavventure di Dressrosa hanno deciso di fermarsi alla ricerca di un po’ di divertimento prima di affrontare nuovi pericoli. Ma si sa, l’approdo dei Mugiwara su un’isola non è mai esente da trambusti e scorribande. Cosa porterà allo scontro tra i protagonisti  e Gild Tesoro capitano e sovrano di Gran Tesoro?

Dalla pellicola alla carta

Il volume a livello meramente estetico è molto bello e sicuramente farà un figurone nella vostra collezione, inoltre è tecnicamente fatto bene a parte un piccolo difetto che spero di aver riscontrato soltanto io. Nelle prime pagine si trova il poster de film, non staccabile purtroppo, ma che, forse a causa del caldo, si sta staccando e presumo che non reggerà a lungo. A parte questo, durante la lettura ci sono delle pagine che raffigurano alcune scene del film e devo ammettere che non è stata male come idea.

In definitiva

Ho trovato la lettura di questo romanzo discreta, come ho trovato discreta la visione del film, un bel modo per passare due calde ore d’estate in spensieratezza e sono certo che li avrei apprezzati entrambi di più se avessi fatto finta che fossero opere a se stanti e non ispirate a quello che a conti fatti è il mio manga preferito. Quindi ve lo consiglio? Se siete dei fan di One Piece e non vi importa delle incongruenze tra film/libro e trama canonica allora si, potrebbe essere un acquisto che fa per voi.

Sull'autore

Iswit

Vincenzo, alias Iswit. Mi interesso di fumetti, musica e libri. Faccio parte della community italiana di One Piece dal 2013