News Videogiochi

“Smetti di comprare i porting di Skyrim se vuoi che Bethesda smetta di rilasciarli”

Todd Howard Bethesda

Al Gamelab tenutosi alcuni giorni fa a Barcellona, GamesIndustry è stato in grado di assistere a uno scambio di battute tra Geoff Keighley e Todd Howard. Durante la conversazione è stato affrontato il fatto per cui Skyrim è disponibile su tutte le macchine possibili e che i giocatori potrebbero averne abbastanza. Chiaramente, c’è una buona ragione ed a fornirla è stato il buon Howard:

“Anche ora, il numero di persone che giocano a Skyrim sette anni dopo la sua uscita è ancora enorme. Ci sono milioni di utenti che continuano a giocarlo. Ecco perché continuiamo a rilasciarlo. Se vuoi che smettiamo di fare i porting, smetti di comprarlo”.

Questa è una risposta sensata, dopotutto. Se la versione per PC garantisce una motivazione a lungo termine grazie al suo enorme numero di mod, le piattaforme come Switch indirizzano nuove fette di giocatori al titolo. Che poi Bethesda sia a conoscenza della quantità di porting eseguiti, questo già chiaro dal trailer (auto)sarcastico presentato all’E3 2018.

FONTE: VG247

Sull'autore

Luigi Fulchini

Luigi Fulchini

Studente e uno dei fondatori di HavocPoint.it. Scrive di videogiochi e animazione, e pare sia un difetto. La voglia di osare si annidava nella sua testa, per questo ha deciso di salpare in una grande avventura con i suoi compagni. Non chiamatelo giornalista, che non è, perché sarebbe un’iperbole un tantino esagerata. Una cosa grave, ma non seria.