GameStop punta a non diventare un publisher

GameStop è attualmente publisher di Song of the Deep, titolo annunciato da Insomniac Games, in arrivo quest’estate su PlayStation 4, Xbox One e PC. Ciò non significa che la vasta catena commerciale di videogiochi possa diventarlo a tutti gli effetti, Mark Stanley ha infatti sottolineato ai microfoni di MCV UK:

“Non vogliamo entrare nel mondo del publishing, stiamo semplicemente cogliendo una grande opportunità per collaborare con uno studio in maniera diversa dal solido. GameStop lavora a stretto contatto con i grandi editori da molti anni e la nostra presenza è stata fondamentale per il debutto e lo sviluppo di molti franchise Tripla A. Questo non cambierà, con Insomniac stiamo semplicemente facendo qualcosa di diverso ma non abbandoneremo il nostro mercato.”

Il dirigente dell’azienda ha inoltre riferito che non ha la minima intenzione di fare concorrenza con altri publisher, in quanto essa gode di buoni rapporti con loro -si citi Electronic Arts e Activision.

FONTE: MCV UK

Sull'autore

Luigi Fulchini

Studente e uno dei fondatori di HavocPoint.it. Scrive di videogiochi.

Instagram