Lo chiamavano Jeeg Robot: trionfo alle nomination del David di Donatello

Un trionfo assoluto per Lo chiamavano Jeeg Robot prima di Gabriele Mainetti, che dopo l’ottima accoglienza di critica e di pubblico raccoglie oggi il primo plauso dei giurati del David di Donatello.

Insieme a Non essere cattivo di Claudio Caligari, è il film che ha ottenuto il numero maggiore di candidature.

Miglior regista esordienteGABRIELE MAINETTI
Migliore sceneggiaturaNICOLA GUAGLIANONE – MENOTTI
Migliore produttoreGABRIELE MAINETTI per GOON FILMS, con RAI CINEMA
Migliore attrice protagonistaILENIA PASTORELLI
Migliore attore protagonistaCLAUDIO SANTAMARIA
Migliore attrice non protagonistaANTONIA TRUPPO
Migliore attore non protagonistaLUCA MARINELLI
Migliore autore della fotografiaMICHELE D’ATTANASIO
Migliore musicistaMICHELE BRAGA – GABRIELE MAINETTI
Migliore scenografoMASSIMILIANO STURIALE
Migliore costumistaMARY MONTALTO
Migliore truccatoreGIULIO PEZZA
Migliore acconciatoreANGELO VANNELLA
Migliore montatoreANDREA MAGUO con la collaborazione di FEDERICO CONFORTI
Miglior fonico di presa direttaVALENTINO GIANNì
Migliori effetti digitaliCHROMATICA

Uscito nelle sale il 25 febbraio, il film è attualmente presente in circa 30 sale (soprattutto nel Lazio) e ha incassato a oggi 2.663.202, con oltre 400.000 spettatori. A partire dal 21 aprile, il film verrà ri-distribuito a livello nazionale.

Sull'autore

Luigi Fulchini

Studente e uno dei fondatori di HavocPoint.it. Scrive di videogiochi.

Instagram