Claire e Malù – Recensione

Autori: Tauro e Karicola
Editore: Tunué
Collana: Tipitondi
Formato: 19,5×27; pp. 112 a colori

Tunué è una casa editrice che ci ha spesso mostrato alcune opere particolari e adatte a tutte le età, come ad esempio Il Sentiero Smarrito che abbiamo recensito qualche mese fa. Questa volta ci troviamo davanti a un’opera italiana dal sapore franco belga, Claire e Malù, del duo Tauro e Karicola.

Mesiviglia!

La storia di Claire & Malù come si può indovinare, si concentra proprio sulla piccola ragazzina di nome Claire e della sua cagnolina Malù. Il rapporto tra i due è molto speciale e indissolubile e la ragazzina tratta la sua amica a quattro zampe come una principessa vera e propria. Manca un solo mese al compleanno della bambina e per lei questo rappresenta la Mesiviglia, durante la quale continuerà a “torturare” i compagni di scuola e il suo amico Fabrice. Tutto per la ragazza deve essere perfetto durante il giorno del suo compleanno, a tutti i costi.

Colori

Ciò che notiamo fin dalla prima pagina è l’uso dei colori, accesi e chiarissimi e a tratti ci è sembrato di rivedere Titeuf. La simpatia delle due protagoniste è contagiosa ed è perfetta sia per i più piccoli sia per chi è già nella fase adulta o addirittura più avanzata. Nonostante i due autori siano italiani, non abbiamo apprezzato appieno la volontà di inserire tutti i nomi esteri e un’ambientazione simile a quella francese. Potrebbe però essere la volontà di ispirarsi proprio a Titeuf. L’albo inoltre contiene tantissimi riferimenti alle serie animate in voga, come ad esempio Adventure Time. Non è difficile trovare poi una chiara somiglianza al celebre Hello Spank.

Lo stile del disegno in sé risulta essere molto gradevole e grazie alla sua estrema semplicità è perfetto per i piccoli lettori. La sceneggiatura dal canto suo fa il suo lavoro senza problemi, strappando non poche risate.