Assassin's Creed

Il padre di Assassin’s Creed spiega perché ha lasciato Ubisoft

Patrice Désilets, padre di Assassin’s Creed, ha spiegato in un’intervista con Gameology perché ha lasciato Ubisoft nel 2010.

Queste le sue dichiarazioni: “Io ero quello che ha risposto alle domande nelle interviste, come sto facendo ora, ma mi avevano costretto a mentire. Avrei dovuto ricevere dei commenti e delle decisioni da altri, perché era una questione di compromessi e di grande organizzazione. Per me, nel mio ruolo di direttore creativo, era difficile convivere con tali decisioni e per questo avevo deciso di andarmene. E così avevo detto ‘basta’, se avessi creato un altro Assassin’s Creed almeno sarebbe stato per me e per i miei ragazzi. Non sono bravo a mentire”.

In questo momento Désilets è immerso nello sviluppo della sua nuova opera, Ancestors: The Humankind Odyssey, un action curioso di cui però sappiamo ancora poco. Ne sapremo di più quest’anno, pertanto continuate a rimanere sintonizzati con noi.

Sull'autore

Luigi Fulchini

Studente e uno dei fondatori di HavocPoint.it. Scrive di videogiochi.

Instagram