Dragon Quest 8

5 giochi di ruolo (JRPG) che dovrebbero essere riproposti nella nuova generazione

Le ultime due generazioni di console ci hanno abituato a dei ritorni di fiamma di giochi cult che, per quanto amati, non vi era alcuna certezza di poterli rigiocare su un hardware più potente. L’arrivo di tante celebri saghe ha portato grande soddisfazione agli appassionati, costruendo nuovi orizzonti per l’ormai “retrogaming“. Inoltre, la maggior concentrazione di questi titoli poggia quasi interamente sulla console nipponica Playstation, dunque è giusto fermarci a pensare a quali giochi provenienti dal Sol Levante potremmo sperare di recuperare. Tenendo questo a mente, vorrei considerare i giochi che, appartenendo ad un’altra generazione, avrebbero bisogno di una remastered o addirittura un remake.

Shin Megami Tensei: Persona

Con il successo dovuto al quinto titolo della saga derivata dai Megami Tensei, il brand di Persona è tornato a splendere dopo tanti anni di silenzio. I primi giochi di Persona sono piuttosto conosciuti per il loro gameplay piuttosto grezzo e macchinoso, quindi sicuramente un remake è ciò che serve a far esplodere letteralmente il brand non solo in Giappone, ma in tutto il mondo. Facendosi valere con la loro storia intrigante e il loro gameplay in perenne evoluzione, pur rimanendo sulla classica falsariga, un remake o una rimasterizzazione dei Persona, con eventuali migliorie tecniche, sarebbe sicuramente un grande affare.

Nier

Yoko Taro, grazie al suo ultimo Nier: Automata, è tornato a far parlare di sé, cavalcando l’onda del successo di questo suo nuovo gioco, decisamente apprezzato dal pubblico mondiale. La storia di Nier tuttavia è ben più complessa di quel che si possa immaginare e si dirama in svariati titoli presenti nelle scorse generazioni, sebbene presi da soli possono essere seguiti tranquillamente. Considerando la scarsa reperibilità del titolo in Italia e del suo costo, nonostante la data d’uscita, farebbe piacere a molti una remastered del primo Nier, magari accompagnato da Drakengard, altro titolo creato da Yoko Taro e il suo staff.

Final Fantasy VIII e IX

Final Fantasy 8

Questo, fortunatamente, è forse uno dei brand con possibilità maggiori di essere riproposto con una nuova edizione. È successo con Final Fantasy VII e sta succedendo in questi giorni con Final Fantasy XII, che finalmente ha avuto una sua nuova versione di cui speriamo sia all’altezza delle aspettative. Tuttavia, questa saga a cui almeno una volta tutti hanno giocato nella loro vita ha ancora un paio di perle da sfruttare. Sicuramente, queste due sono Final Fantasy VIII e Final Fantasy IX. Nonostante il primo di questi due titoli sia ben più che famoso grazie soprattutto ai suoi personaggi, Final Fantasy IX non è riuscito a far breccia al pubblico di oggi, cadendo un po’ nel dimenticatoio, schiacciato sia dai suoi predecessori che da Final Fantasy X. Il che è un peccato, dal momento che sono JRPG invecchiati male nonostante la loro qualità e per questo hanno chiaramente bisogno di essere svecchiati pur rimanendo nelle stesse linee guida che li hanno resi dei capolavori.

Dragon Quest VIII

Dragon Quest 8

Ciò di cui il mercato di oggi ha bisogno, a mio parere, è un ritorno ad uno stile di pensiero più classico del fantasy. Qualcosa di lucente, meraviglioso e meno inquietante di ciò che è presente oggi nel repertorio new gen. L’oscurità e il terrore che autori come Miyazaki ci hanno abituato ad affrontare con i Dark Souls, Bloodborne ma anche Nioh, ha iniziato, dal mio punto di vista, a risultare eccessivamente ripetitivo. Sebbene adori giochi di questo stampo, talvolta avrei bisogno di qualcosa di più… classico. Per questo, ho ripreso in mano la mia vecchia PS2 e ho rispolverato, per poche ore, Dragon Quest VIII. Una rivisitazione di questo classico intramontabile non farebbe altro che bene.

Rogue Galaxy

Sebbene Rogue Galaxy sia già stato riproposto con una qualità maggiore, le sue meccaniche action e il gioco in sé già ai suoi tempi apparivano molto grezzi e sicuramente necessita di un upgrade che lo rendesse ancora meglio di quanto realmente fosse. Rogue Galaxy è forse uno dei giochi che più ha segnato la mia fase pre-adolescenziale. Parallelo a Kingdom Hearts II, non mi vergogno a dire che, al primo sguardo, venni attratto maggiormente dai pirati spaziali piuttosto che un crossover con i personaggi Disney. Nonostante entrambi li abbia reputati (e li reputo ancora) dei gran giochi, il sopracitato è forse quello con più potenziale sprecato e che potrebbe essere reso molto meglio con le tecnologie di oggi. Un remake completo per rinfrescare totalmente il videogioco, portando di nuovo alla luce quello che potrebbe essere uno dei migliori JRPG presenti sul mercato. Ed è un peccato che, in questa lista, è forse quello che ha meno possibilità.

E così ha fine questa piccola lista di giochi che, vuoi per scarsa reperibilità o per un bisogno di migliorie, si meriterebbero una rinascita nel panorama attuale dei videogiochi. Ovviamente, tutto è stato dettato dalle mie esperienze e i miei gusti personali, ma spero che procedendo avanti sempre più classici vengano riproposti, in modo che tutti possano usufruirne, anche i più giovani.

Sull'autore

Gabriele Gemignani

Dare la propria opinione è importante. Ascoltare quella degli altri lo è anche di più, del resto, due teste funzionano meglio di una, anche se vanno in contrasto.

Instagram