Code Vein

Code Vein avrà una propria identità, nonostante assomigli un po’ a Dark Souls

Code Vein è stato al centro dall’attenzione fin dal suo annuncio iniziale. In un mercato ormai saturato è pressoché inevitabile per una nuova IP essere accostata ad altri giochi. L’interessante action-RPG viene considerato infatti come un Dark Souls in salsa anime”.

Hiroshi Yoshimura, director dell’ambizioso progetto, ha spiegato in un’intervista con VG247.com che il gioco avrà una propria identità, nonostante assomigli alla creatura di From Software:

“Sì, il sistema dei combattimenti è guidato dall’uno contro uno, un po ‘come nei Dark Souls. Ma ciò che ci separa è il fatto che i personaggi sono dei vampiri. Grazie al sangue che bevono, possono utilizzare queste abilità speciali chiamate Doni. Questi permettono ad esempio di accelerare o creare scudi per bloccare gli attacchi nemici”.

“Usando questi Doni si ottiene un action molto veloce e diventa una combinazione tra gli scontri tesi alla Dark Souls e un ritmo di azione più elevato un po’ come quello di Devil May Cry o God Eater – questo è ciò che ci distingue”.

Code Vein è atteso nei primi mesi del 2018 per PS4, Xbox One e PC. Se volete scoprire di più, vi rimandiamo al trailer e alle immagini.

FONTE: Gamingbolt

Sull'autore

Luigi Fulchini

Studente e uno dei fondatori di HavocPoint.it. Scrive di videogiochi.

Instagram