Hail Hydra

Rose City Comic Con bandisce i cosplay di Red Skull, Hydra e tutte le rappresentazioni naziste

Gli Stati Uniti sono una nazione con più facciate e tantissime sfaccettature, dove la libertà gioca un ruolo primario, ma solo è sotto la decisione del governo. Ultimamente con tutti i problemi riguardanti i neonazisti e le continue gaffe di Trump, Rose City Comic Con ha deciso di impugnare il martello decisionale bandendo dalla propria manifestazione tutti i cosplay di Red Skull e Hydra, ma non solo.

Stando a quanto scritto nel sito. Sono vietati tutte le rappresentazioni naziste del mondo dell’intrattenimento. Questo vuol dire niente Wolfenstein ad esempio. Questo è ciò che recita il bando quest’anno:
I simboli odiosi non sono benvenuti a Rose City Comic Con. I costumi storici possono essere grandi, ma ricordi di atrocità indicibili no – questo vale per Old School Hydra e Red Skull o qualsiasi altra cosa nazista dell’intrattenimento. Quelle figure, nonostante siano comiche, sono ancora molto naziste. Di conseguenza, sono sempre proibiti al 100%. Ciò include qualunque tipo di costumi “ironici” o satirici che usano l’accessorio o l’attrezzo nazista. Non sarete solo banditi dalla convenzione di quest’anno. Vi sarà vietato di entrare a RCCC per tutta la vita.”

Ci sarebbero molte cose da dire al riguardo, ma lo vorrei fare con uno speciale adeguato, magari video. Intanto rimane un fatto abbastanza paradossale e una scelta assurda di una libertà limitata. La mia speranza è quella di vedere degli addetti Marvel con delle magliette di Secret Empire.

FONTE: BleedingCool

Sull'autore

Rostislav Kovalskiy

Un giovane appassionato del mondo videoludico e di tutto ciò che lo circonda. Cresciuto con i videogiochi e libri tra le mani ha deciso di unire la sua passione per la scrittura con quella per i videogiochi ed ecco perché si trova qui.

Instagram