Questo era il vero nome di Winnie the Pooh

Winnie the Pooh Disney

Uno schizzo inedito risalente agli anni ’20 dimostra che Winnie the Pooh, celebre orsacchiotto giallo nato dalla fantasia dello scrittore inglese A. A. Milne, era inizialmente chiamato Growler.

È con il libro “Art of Winnie the Pooh“, contenente più di 150 immagini disegnate dall’artista britannico E.H. Shepard, di cui 80 completamente inedite e mai rilasciate fino ad ora, che abbiamo potuto conoscere la vera genesi dell’orsacchiotto preferito tra i bambini di tutto il mondo. I documenti sono stati trovati da James Campbell, uomo spotatosi con la nipote di Shepard e colui il quale ha gestito il suo patrimonio.

“Abbiamo cominciato a guardare attraverso un cumulo di rifiuti, e non solo abbiamo trovato materiale relativo alla guerra ma anche i primi disegni su Winnie the Pooh” – racconta Campbell intervenendo ai microfoni di The Guardian“Abbiamo scoperto peraltro tante cose mai pubblicate, che fanno luce sul rapporto tra Shepard e Milne, così come la loro collaborazione”.

Il libro mostra anche gli sviluppi dell’aspetto di Pooh, di cui ha tratto ispirazione dall’orso di pezza di Christopher, nonché figlio di Milne. Ecco cosa ha aggiunto Campbell a riguardo:

“A.A. Milne realizzò che l’orso di Christopher Robin divenne troppo appariscente, non molto coccoloso, quindi decise di illustrarlo in modo diverso. Quando un giorno Shepard tornò a casa, ricordò che suo figlio Graham ebbe un orsacchiotto, allora cominciò a disegnarlo o e lo inviò a Milne, che subito lo considerò perfetto. Posso confermarvi che l’illustrazione è basato su un orso chiamato Growler”.

Winnie the Pooh è apparso per la prima volta nel romanzo omonimo nel 1926. Dopo la morte di A. A. Milne, i diritti vennero ceduti alla Disney, grazie a cui ha potuto realizzare diversi film d’animazione, che hanno reso Pooh uno dei personaggi più redditizi della casa di Topolino.

Questa è una rivelazione decisamente spiazzante. Non trovate?

Growler

Pubblicità

Pubblicità