Lucca Comics & Games 2017: un fugace ma intenso sguardo agli annunci su anime e manga

Lucca Comics and Games 2017

Eccoci qui, forse un po’ in ritardo, per dare uno sguardo a ciò che gli editori nostrani hanno in serbo per il prossimo anno sia per i manga che per gli anime, con gli annunci degli editori più grandi: Star Comics, J-Pop, Planet Manga, Yamato, VVVVID e Dynit.
Cominciamo subito con le buone notizie.

Star Comics

Già da prima che iniziasse la fiera lucchese, Star Comics ha messo le mani avanti dicendo che non si sarebbe ripetuto quello tsunami di annunci dell’edizione precedente, rimanendo dunque su un clima più sobrio. Nonostante questa premessa, la casa editrice perugina è riuscita a non deludere il pubblico, annunciando fra ristampe e speciali di serie già in corso, anche un paio di perle niente male:

  • One Piace Gold – Anime Comics, un volume dedicato appunto all’omonimo film;
  • Fairy Tail S, una serie di storie brevi sul manga di Hiro Mashima;
  • Tsubasa: World Chronicle – Nirai Kanai, sequel della serie di Tsubasa;
  • Detective Conan con la Gazzetta della Sera;
  • Gyo – Odore di Morte, una serie di due volumi conclusa;
  • Fragment of horror, volume autoconclusivo;
  • Comic? Atsushi Kaneko Extra Works, un unico volume che contiene una serie di storie brevi;
  • Uzumaki, il famoso manga horror di tre volumi;
  • Vita da Slime, un manga nuovo serializzato dalla Kodansha;
  • Cells at Works!, un nuovo prodotto che tratta per lo più di anatomia in modo divertente ed innovativo, come già aveva fatto il cartone “Siamo fatti così”;
  • Yona La Principessa Scarlatta.

La Star Comics rimpolpa perfettamente il suo catalogo dando la possibilità ai fan di avere l’imbarazzo della scelta.

Planet Manga

Per chi si aspettava di più da questo editore, temo di dovergli dare ragione. Planet Manga, una filiale della Panini Comics, è forse l’editore più influente nel panorama manga per quanto riguarda l’Italia e sinceramente avremmo voluto vederlo brillare. Così non è stato. Tuttavia, le nuove serie che ha deciso di pubblicare sono:

  • Blazer Drive, un battle shonen dal fratello di Kishimoto (autore di Naruto);
  • Yokuoni – Desideri Diabolici, un mistery soprannaturale di un nuovo autore, Irohana;
  • Amami lo stesso R, dall’autrice di Lovely Complex;
  • Devil’s Line, un seinen drammatico horror disegnato da Ryou Hanada;
  • Dolly Kill Kill, uno shounen d’azione disegnato da Yusuke Nomura e scritto da Kurando Yukiaki;
  • Funohan – Impossibility Defense seinen psicologico horror dall’autore di Ouroboros e scritto da Arata Miyatsuki;
  • Youjo Senki, l’adattamento manga della nota serie di light novel illustrato da Chika Toujou, dal quale viene l’omonimo anime.

Per il resto, Planet Manga ha riproposto Sankarea, serie abbandonata da GP Manga, e le serie connesse ad Anna dai capelli rossi, oltre a dei volumi speciali di Assassination Classroom e l’Hero Taizen di One Punch Man. Per quanto riguarda invece le light novel, l’editore avanza con i libri dedicati a Naruto: Naruto True Stories – Itachi’s Story Daylight, Naruto True Stories – Itachi’s Story Midnight, Sasuke’s Story Sunrise, Tales of a Chaste Ninja: Dojunjo NindenSteam Ninja Scrolls, un altro ed ennesimo spin-off.

J-POP

Passiamo dunque alla vincitrice di questa edizione del Lucca Comics and Games 2017 grazie ai sorprendenti annunci di J-POP. Reduci da dei problemi non indifferenti con la Kodansha e con la vecchia sezione della GP Manga, la J-POP non poteva far altro che andarci con le pinze quest’anno. Tralasciando il manga Another Side di Your Name, la seconda parte del famoso manga Killing Stalking, l’ennesima riproposta di un lavoro di Go Nagai, Devilman Saga e un libro alquanto particolare di Pokémon, Pokémon Cookbook, ecco i migliori annunci della casa editrice:

  • Armed Girl’s Machiavellism, un manga action disegnato da Karuna Kanzaki;
  • Dance in the Vampire Bund, un’altra opera action di Nozomu Tamaki.
  • Blood Bank, uno yaoi coreano;
  • Yatamomo, un manga di Harada;
  • I sette figli del drago, una commedia fantasy di Ryoko Kui;
  • Kakukaku Shikajika, un josei autobiografico di Akiko Higashimura;
  • La Pomme Prisonniere, un josei soprannaturale molto intrigante di Kenji Tsuruta;
  • Shimanami Tasogare, un seinen scolastico Yuhki Kamatani, conosciuta anche per Nabari;
  • Horimya, una commedia scolastica slice of life di Daisuke Hagiwara;
  • Monster Girl, un harem fantasy piuttosto ecchi di Kazuki Funatsu;
  • Made in Abyss, uno delle opere più brillanti degli ultimi anni, di Akihito Tsukushi;
  • The Promised Neverland, un mistery soprannaturale piuttosto intrigante scritto da Shirai Kalu e disegnato da Posuka Demizu.

VVVVID

In questa fiera non vi sono stati annunci di nuove stagioni da parte di Paolo Baronci e il suo staff. Tuttavia, un’importante novità è stata confermata e verrà messa in atto da gennaio 2018. VVVVID diventerà un sito ibrido. Cosa vuol dire? Che l’utente da gennaio in poi potrà scegliere se guardare le pubblicità senza pagare un centesimo, come è sempre stato, oppure pagare un abbonamento mensile di 4.99€, evitando così ogni tipo di inserzione nel sito. Per ora, non c’è dato sapere se questa opzione a lungo andare porterà a degli effettivi miglioramenti, speriamo solo di riuscire a ottenere più informazioni possibili prima del rilascio di questo abbonamento.

Sappiamo già che il FULL HD non sarà disponibile, mentre una chat di testo sarà aggiunta alla già presente videochat e che allargheranno la loro app anche alle PlayStation. Con i diritti di Evangelion bloccati, inoltre, si sono detti interessati a Fate/Extra, la serie in uscita il prossimo anno prodotta dalla Shaft e che propone una storia alternativa rispetto al gioco omonimo (pur essendo ambientato nello stesso contesto, non ha niente a che fare con la serie Stay Night). Hanno anche espresso il forte desiderio di doppiare Made in Abyss e le serie di Yuasa (Ping Pong, The Tatami Galaxy, Kaiba), ma le scarse visualizzazioni ne bloccano il processo. Dunque, tante novità importanti e una grande speranza per il futuro, ma niente di fatto per il servizio streaming.

Dynit

La buon vecchia Dynit non è stata da meno, facendo pochi annunci concreti, ma dando una spinta ad un timido 2018 che potrebbe donarci parecchie emozioni. In primis, l’annuncio di Fate/Heaven’s Feel: Presage Flower nei cinema italiani nel 2018. Questo segna un grandissimo traguardo, vista la recente apertura dell’Italia nei confronti di questo brand. Poi abbiamo Eureka Seven Hi-Evolution, la trilogia prequel della serie solo in home video; Starblazers 2199: Odyssey of the Celestial Ark, che verrà posto anche in streaming su VVVVID; e poi il trio Polyman, Tekkaman e Kyashan in Blu-ray, per i vecchi appassionati. Inoltre, sono stati annunciati gli Home Video de In questo angolo di mondo e La forma della voce e non solo:

  • Un film riassuntivo della seconda stagione di Attack on Titan: Kakusei no Hoko;
  • Gundam Thunderbolt: Bandit Flower, il sequel del film Thunderbolt: December Sky;
  • Il live action di Tokyo Ghoul;
  • Mirai, il nuovo film di Hosoda in uscita nel 2018;
  • Akira, un film che uscirà nel 2018in veste tutta nuova con doppiaggio rinnovato e un’altra edizione per il trentesimo anniversario.

Come sorpresone finale, la Dynit dichiarato di essere in una trattativa che con il 90% di probabilità permetterebbe l’acquisizione e il probabile doppiaggio di Kill La Kill, una serie animata Trigger diretta da Imaishi (Gurren Lagann, Panty & Stocking).

Yamato Video

Per quanto riguarda l’editore che ha fatto della simpatia sui social il suo unico cavallo di battaglia, la Yamato riesce a colpire i cuori di più appassionati grazie a degli annunci molto attesi sul fronte dei Blu-ray:

  • Nadia e il mistero della pietra azzurra;
  • La donna chiamata Fujiko Mine;
  • Lupin: l’Avventura Italiana;
  • Judo Boy;
  • Lupin, la remastered della prima serie;
  • Yattaman, la prima serie storica;

E, per concludere, una serie di annunci dei film in uscita in Blu-ray:

  • Card Capture Sakura;
  • Ninja Scrolls;
  • Black Jack;
  • Hurricane Polymar;
  • Starzinger;
  • Planet Robot Danguard.

Ci vediamo dunque al prossimo Lucca Comics, sperando che sia più gradevole in quanto ad annunci di questo 2017 un po’ incerto.

Pubblicità

Telegram

Pubblicità

Pubblicità