Borderlands Handsome Collection – Recensione

Dopo svariate Remastered uscite nel corso dell’anno era lecito aspettarsi lo stesso trattamento anche per Borderlands, lo sparatutto ruolistico creato da Gearbox che vede luce con Borderlands Handsome Collection. Infondo si tratta di uno dei titoli di punta della scorsa generazione e che grazie al suo look accattivante, personaggio fuori da ogni contesto e al gameplay, che si sposava perfettamente con l’ambientazione. Ovviamente non possiamo non citare la parte coop, che ha sicuramente reso questo titolo giocabile per tantissime ore e quindi allungando la longevità fino all’inverosimile. La versione Remastered di Borderlands, uscita su Playstation 4 ha invece reso disponibili Borderlands 2 e Borderlands The Pre-Sequel con tutte le relative espansioni e possiamo dire che si tratta di un bottino davvero allettante, soprattutto per chi per un motivo o un altro questo titolo non l’ha ancora provato. In questa recensione vogliamo trattare in modo davvero sintetico anche la trama, in quanto la confezione è destinata per l’appunto a chi il gioco non l’ha provato.

borderlands-handsome-collection-5

Di nuovo su Pandora.

Dopo l’apertura della Cripta, che fungeva da finale nel primo Broderlands il pianeta iniziò a ospitare un’organizzazione, Hyperion, la quale scopo era quello di estrarre tutto l’Eridium nascosto nel pianeta e venuto a galla proprio grazie all’apertura della Cripta. Purtroppo quest’apertura ha generato la creazione di altre Cripte e chiaramente ha ingolosito parecchie persone. Jack Il Bello, a capo dell’Hyperion è uno di questi. Noi impersoneremo di nuovo un giovane cacciatore della cripta, ma stavolta i protagonisti saranno nuovi, mentre i precedenti eroi diventeranno degli PNGHansome-Jack importantissimi per la storia. Il nostro scopo, inutile dirlo, sarà quello di eliminare l’organizzazione di Jack e di salvare Pandora.

Ma non c’è gravità qui!

Diversa è la storia di Borderlands Pre Sequel è invece ambientata in due linee temporali diverse. La prima è quella del dopo Borderlands 2 e questa fungerà da cornice alla storia, mentre la primaria è ambienta tra il primo e il secondo capitolo e con questa scopriremo l’ascesa al potere di Jack Il Bello, l’antagonista del secondo capitolo. Tra le altre cose si tratta di una storia ambientata sulla Luca di Pandora e quindi la gravità sarà minima durante le nostre esplorazioni.

2787287-2k_bthc_announce+screen_bl2+gang

La classe non è acqua

Borderlands Handsome Collection è un prodotto davvero incredibile dal punto di vista contenutistico. Trattasi forse tra le remastered più capienti e difatti contiene due capitoli e tutti i DLC, che sono davvero una quantità immensa. Al livello qualitativo non abbiamo molto da dire, è Borderlands e anche difatti il miglioramento lo si nota quasi solamente per i 1080p e i 60fps ai quali gira in modo fluido, ma qui vogliamo aprire una piccola parentesi. Il secondo capitolo è stato convertito dignitosamente e la fluidità la si sente sempre, ma lo stesso non possiamo dire del continuo. The Pre-Sequel presenta infatti dei cali di frame rate che talvolta rendono fastidioso il proseguire con la storia. Trattandosi di due titoli che utilizzano il medesimo motore grafico e sono pressoché identici al livello costruttivo ci sembra davvero strano questo problema, ma siamo fiduciosi e sicuri che questo verrà corretto con un futuro aggiornamento. Unico vero neo dell’intera collection è forse il tempo di rendering. Dopo un caricamento della mappa ci ritroveremo in un campo di oggetti poco definiti e talvolta indefiniti completamento. Solo allora il sistema inizierà a renderizzare ogni dettaglio e ci vorranno circa cinque secondi prima che tutto torni alla normalità. Lapalissianamente tutto ciò non significa che il mondo andrà a scatti per cinque secondi.

Per quanto concerne il gameplay possiamo dire che si tratta chiaramente dello stesso dei titolo originali usciti su console oldgen. Quella che si è creata con Borderlands è una vera e propria alchimia, che unisce sapientemente gli elementi RPG con il mondo degli sparatutto. Fin dai primi passi risulta chiaro e semplice come fare una qualsiasi mossa e grazie a degli aiuti sarà impossibile non capire il funzionamento del hud e dei miglioramenti. Tutto ciò che ha reso memorabile questa saga la troverete anche qui ma in 1080p. Grandi protagoniste di questo capitolo rimangono le armi, che si presentano sempre in migliaia di forme diverse e sarà la nostra premura trovarne una che soddisfi le nostre esigenze.

Hey amico!

Il comparto coop di Borderlands Handsome Collection è uguale a quello delle console old gen. Avrete molte possibiltà di scelta come ad esempio una partita in split screen, lan, online etc… L’unica pecca è che per usufruire bene dello split screen avrete necessariamente bisogno di una televisione grande, altrimenti tutta l’esperienza di gioco verrà compromessa. Online il gioco funziona senza problemi o esitazioni e anche con una connessione piuttosto debole potrete giocare senza avvertire problemi di lag.

Una delle particolarità, già presenti nel capitoli originali è la cassa d’oro, che ci permetterà di droppare delle armi particolarmente rare o potenti, ma per farlo avremo bisogno delle chiavi dorate. Queste verranno date periodicamente tramite i canali ufficiali Twitter, Facebook. Questa mossa è stata davvero geniale dal punto di vista del marketing, in quanto avvicina tutta la comunità anche fuori dal videogioco.

Borderlands Handsome Collection è un vero must per chi non ha ancora giocato ai titoli su Playstation 3 o Xbox 360 e dal punto di vista contenutistico rappresenta il top delle remastered. Il classico e solidissimo gameplay permette anche ai neofiti di tuffarsi immediatamente su Pandora in cerca di missioni, che non mancheranno di certo. La parte coop funziona a dovere e non abbiamo mai avuto problemi. Il problema di questa collection è il capitolo The Pre-Sequel, che soffre di cali di frame davvero considerevoli, ma siamo sicuro che tutto si risolverà a breve.

Pubblicità

Telegram

Pubblicità

Pubblicità