Final Fantasy VII Remake: Square Enix punta a superare la qualità del gioco originale

Il protagonista Cloud Strife in FFVII Remake

Come ormai molti di voi ricorderanno bene, Square Enix ha annunciato lo sviluppo di Final Fantasy VII Remake all’E3 2015, causando un grande impatto nel settore perché sebbene fosse uno dei desideri più che ricorrenti dai fan, si presumeva che la compagnia non avrebbe mai osato effettuare un rifacimento di quello che è considerato il miglior gioco principale del franchise.

Sono passati tre anni, eppure non sono stati offerti molti dettagli sulla produzione, quindi sembra che dovremo aspettare fino all’E3 2018 per conoscere più accuratamente il suo stato dei lavori. Una nuova offerta per l’impiego condivisa dalla società, tuttavia, ci permette di conoscere le sue aspettative a riguardo di Final Fantasy VII Remake.

Ebbene, Square Enix ha pubblicizzato un altro annuncio di lavoro per trovare un nuovo Battle Planner da ingaggiare nello studio, capace di innovare il sistema di combattimento che si discosterà ampiamente da quello tradizionale. Come viene poi segnalato dall’annuncio, l’obiettivo è “creare una nuova visione del mondo di Final Fantasy VII, pur mantenendo i suoi elementi familiari ai giocatori”, ma anche superare la qualità della versione base.

Final Fantasy VII Remake non ha ancora una data di rilascio, ma a quanto pare i lavori stanno procedendo senza intoppi.

FONTE: Dualshockers