Phil Spencer: “Microsoft non svilupperà un proprio gioco Battle Royale”

Phil Spencer

Secondo il responsabile della divisione Xbox, Phil SpencerMicrosoft non svilupperà un proprio gioco Battle Royale. Lo ha affermato su Twitter, pur riconoscendo il successo commerciale di titoli come Fortnite o PUBG.

“Milioni di persone stanno giocando ai Battle Royale in questo momento. Non voglio farlo perché gli altri lo hanno  già fatto. Fortnite è enorme, PUBG è enorme, e nuove varianti del genere sono sviluppate da team di qualità. Preferisco sostenerli a meno che non troveremo qualcosa di speciale [da fare], ma dovrà essere qualcos’altro”, ha detto.

Allo stesso tempo, Phil suggerisce che le possibilità sono aperte. Questo è logico, come lo è altrettanto pensare che davvero non sia interessata a creare un proprio gioco Battle Royale, vista la sua collaborazione esclusiva legata al team di PUBG. Ma, qualora uno degli studi interni con una buona idea giungesse ai decisori, non si potrebbe escludere che un progetto simile venga messo in atto.

Recentemente, lo facciamo presente, si sono diffuse voci che Call of Duty: Black Ops 4 potrebbe includere la Battle Royale sviluppata da Raven Software. DICE, dalla sua controparte, avrebbe già realizzato e testato un prototipo della modalità per Battlefield 5.

FONTE: Gamespot

Pubblicità

Telegram

Pubblicità

Facebook Feed

Havocpoint.it

2 giorni 5 ore fa

Oh yeah. Un cast assurdo.

Havocpoint.it

2 giorni 18 ore fa

Frank Miller e Rafael Grampa lavorano su questo one shot in uscita a dicembre.

Dark Knight: The Golden Child è ambientata tre anni dopo Dark Knight e vede come nemico Jonathan Kent.

Havocpoint.it

2 giorni 18 ore fa

Finalmente anche su Switch.

SUBSCRIBE for More DualShockers Videos! ► http://bit.ly/2C8ipVh Freebird Games and XD Network are releasing the Nintendo Switch version of To the Moon on Jan...

Havocpoint.it

2 giorni 18 ore fa

Il primo capitolo di questo giocone è gratuito ora su console e vi consiglio inoltre la recensione scritta da Michele.

A Plague Tale: Innocence - Recensione A Plague Tale: Innocence

Pubblicità

Inline
Inline