ARF 2018: Storie di donne, di uomini e del mare che unisce e separa – In breve

ARF 2018

Durante il primo giorno della fiera del fumetto ARF 2018 si è tenuta un’interessante conferenza che aveva come fulcro il nuovo lavoro firmato da Marzo Rizzo e Lelio Bonnacorso, Salvezza. Si tratta di un graphic novel che si pone nel genere del graphic journalism e affronta una tematica molto dibattuta, sulla quale alcune forze politiche hanno deciso di marciare facendone il proprio punto di forza, i sbarchi dei migranti.

Al dibattito erano presenti ovviamente Marco Rizzo e Lelio Bonaccorso in quanto autori dell’opera, Mathilde Auvillain l’ex giornalista e ora al servizio dell’ONG MV Aquarius per SOS Méditerranée , Emanuele Crialese e Marina Comandini. I due autori non hanno solo raccontato una storia vista in tv, ma sono andati sul posto a soccorrere un gruppo di migranti, partecipando in prima linea al salvataggio delle persone e assistendo a qualcosa di inspiegabile. Prima di soccorrere i migranti sono passate 4 ore in cui i volontari non potevano avvicinarsi di un millimetro ai barconi, anche perché dall’altra parte erano braccati dalle navi militari libici. In realtà non erano nemmeno delle vere navi militari, ma piuttosto dei vecchi pescherecci trasformati in qualcosa che non dovrebbero essere. Anche i gommoni dei migranti sono delle piccole scialuppe rinforzate con le legno. Delle imbarcazioni di fortuna per delle persone che spesso nemmeno sanno nuotare e alcuni non si rendono nemmeno conto di stare in un mare e non su un gigantesco fiume.

Molte persone, infatti, credono ciecamente alla campagna fatta ad hoc direttamente da dalle forze politiche, che hanno costruito una campagna elettorale andata bene, certo. Il problema arriva quando ci si presta ad ascoltare un po’ di più le parole dei vari politici. Questi non propongono nessuna novità per il cambiamento. Perché chiudere le barriere si sa, è una soluzione temporanea che in futuro potrebbe creare solamente degli ulteriori disagi.

Da qui bisogna anche capire che in realtà questo problema ha poi delle conseguenze non solo in fattore della vita umana. Pensandoci, abbiamo un cimitero nel Mare Mediterraneo. Le conseguenze si spingono anche direttamente nella natura e nella sua coesistenza con noi. Attualmente non siamo in una bella condizione e la natura ci sta abbandonando lentamente, ma grazie agli sbarchi il tutto peggiora. Purtroppo i motori dei gommoni vanno distrutti e affondati nel mare, con delle conseguenza disastrose per i pesci e la vegetazione.

Si è trattato di una conferenza umana e giusta, alla quale hanno presenziato parecchie persone, dimostrando un interesse davvero grande per questo argomento. Potete comunque acquistare Salvezza direttamente su Amazon al prezzo minimo garantito.

Pubblicità

Pubblicità