Un Kratos barbuto e furioso in God of War

Il sequel di God of War sarà più grande, migliore e più lungo

Sony Santa Monica ha avuto uno dei suoi più grandi successi con l’uscita di God of War, gioco che ha conquistato il pubblico. Sia i critici che i giocatori sono rimasti ampiamente soddisfatti della nuova avventura Kratos e di suo figlio, Atreus, questa volta nelle terre nordiche.

Oltre ad una trama ben narrata, il gioco ha offerto una solida base di contenuti per un’esperienza di gioco assai piacevole e disegnata su misura. Ciononostante, il team di sviluppo vede ancora potenziale di miglioramento da realizzare in un possibile sequel:

“Continueremo ad essere ancora God of War”, ha riconosciuto Nate Stephens in un’intervista al portale Sector.sk. “Quello che voglio dire è che la prima grande battaglia del gioco, quando affronti lo sconosciuto, è davvero epica. Finisce con voi due che distruggete l’intera ambientazione. È stato molto difficile da creare, ho lavorato personalmente all’illuminazione per quel livello ed è stato molto difficile ottimizzarlo”, ha poi ammesso lo sviluppatore.

“God of War è stato un ottimo gioco, ma credo che possiamo fare ancora meglio, ha continuato. “E, ovviamente, deve essere un po ‘più grande. Se facciamo un altro gioco – qualcosa che nessuno ha confermato per il momento – sarà più grande, migliore e più lungo”.

Visto il grande exploit dell’ultimo God of War, è inevitabile che prima o poi vedremo una continuazione, magari durante la prossima generazione.

Fonte: Sector.sk

Sull'autore

Luigi Fulchini

Studente e uno dei fondatori di HavocPoint.it. Scrive di videogiochi.

Instagram