L’emblema di Roto 2: Gli eredi dell’emblema #2 #3 – Recensione

DRAGON QUEST SAGA - L’EMBLEMA DI ROTO II - GLI EREDI DELL’EMBLEMA Book Cover DRAGON QUEST SAGA - L’EMBLEMA DI ROTO II - GLI EREDI DELL’EMBLEMA
Dragon Quest
Kamui Fujiwara, Jun Eishima, Yuji Horii
Shonen Fantasy
Star Comics
20/02/2019
13x18
208

 

"Tornano le epiche atmosfere dell’universo di Dragon Quest, in questo fantastico sequel dell’avvincente saga de L’emblema di Roto! Il viaggio di Aros, un giovane che insieme alla propria memoria ha perduto ogni cosa, prende il via vent’anni dopo la conclusione delle avventure di Arus e compagni, in un mondo in cui tutta la magia è scomparsa. Riuscirà a svelare il mistero di quei cambiamenti che si sono verificati in tutto il mondo...?

Il giovane Aros è giunto insieme ai propri compagni al castello di Radatome, dove tutto ha avuto inizio... Scioccanti verità attendono di essere svelate, mentre il destino ha in serbo qualcosa per l’aspirante prode!"

Inizio la recensione scrivendo quello che scrissi nella precedente ovvero che ho sempre avuto una grande paura dei sequel, soprattutto quando si parla di opere che ho amato. Come oramai avrete capito è questo che provo nei confronti de “L’emblema di Roto” solo e semplicemente Amore con la A maiuscola e posso dire con viva e vibrante soddisfazione che il sequel potrebbe rivelarsi bello quanto, se non più, del primo.

Nei volumi 2 e 3 continua, ovviamente, la ricerca ,da parte di Aros e i suoi amici, di tutti gli abitanti del castello misteriosamente scomparsi. Vengono rivelati alcuni dettagli che permettono già di azzardare delle teorie su cosa sia successo quel gramo in cui tutta quella gente sparì; ma se da un lato abbiamo delle risposte dall’altro viene buttata altra carne al fuoco che mi ha lasciato piacevolmente stupito.

Risultati immagini per emblema di roto 2 volume 2

Oltre al doveroso avanzamento della trama abbiamo anche Aros che deve fare i conti con il suo passato da brigante che per forza di cose fa a pugni con quello di Erede dell’Emblema, abbiamo dei combattimenti e scene d’azione non da poco disegnate, permettetemi di dire, magistralmente e dulcis in fundo vi è pure il ritorno di uno dei personaggi più amati della saga, anche se per poche pagine (penso e spero che lo vedremo nel prossimo volume)

Che cosa dirvi? Se siete amanti della saga questi due volumi vi piaceranno senza ombra di dubbio anche  perché l’autore pur mantenendosi sullo stile originale strizza comunque l’occhio alla novità, perché diciamocelo, un sequel deve significare pure cambiamento, altrimenti, per quel che mi riguarda, sono tranquillamente evitabili.

Pubblicità

Telegram

Pubblicità

Facebook Feed

Havocpoint.it

2 giorni 4 ore fa

Oh yeah. Un cast assurdo.

Havocpoint.it

2 giorni 17 ore fa

Frank Miller e Rafael Grampa lavorano su questo one shot in uscita a dicembre.

Dark Knight: The Golden Child è ambientata tre anni dopo Dark Knight e vede come nemico Jonathan Kent.

Havocpoint.it

2 giorni 17 ore fa

Finalmente anche su Switch.

SUBSCRIBE for More DualShockers Videos! ► http://bit.ly/2C8ipVh Freebird Games and XD Network are releasing the Nintendo Switch version of To the Moon on Jan...

Havocpoint.it

2 giorni 17 ore fa

Il primo capitolo di questo giocone è gratuito ora su console e vi consiglio inoltre la recensione scritta da Michele.

A Plague Tale: Innocence - Recensione A Plague Tale: Innocence

Pubblicità

Inline
Inline