Google Stadia: Ecco tutte le novità dallo “Stadia Connect”

Dopo un anuncio in pompa magna di qualche settimana fa nel corso della giornata del 6 giugno si è tenuto il primo “Stadia Connect” nel quale dopo tanti leak, supposizioni e speculazioni da parte dei fan, sono state finalmente rivelate tante novità del nuovo servizio di game streaming targato Google. Le news più importanti per noi appassionati senza alcun dubbio risultano esser i giochi disponibili al day-one, il periodo di lancio e il costo del servizio.
Partiamo subito col ribadire che Google Stadia si potrà giocare inizialmente su TV, computer desktop e laptop, tablet e smartphone Pixel, si inizierà con 3/3 XL e 3a/3a XL mentre invece su computer basterà aprire Chrome e su smartphone ci sarà un’apposita app Stadia…discorso del tutto diverso su TV ove sarà necessario munirsi di un Chromecast Ultra per usufruire del servizio.

Il nuovo servizio di game streaming debutterà a novembre (con data ancora da specificarsi) in 14 paesi, Italia inclusa, e ci sono due opzioni per poter accedere a Stadia:

  • Stadia Pro costerà 9,99 euro al mese, e garantirà qualità 4K HDR, 60 FPS con audio surround 5.1, si potranno comprare giochi in qualsiasi momento e ce ne saranno di gratuiti inclusi con l’abbonamento (per ora si parte con la collezione da Destiny 2). Previsti anche sconti sul catalogo di giochi.
  • Stadia Base non prevede un abbonamento mensile, semplicemente si possono comprare i giochi e usarli in tutti i propri dispositivi compatibili ma la qualità è limitata a 1080p / 60 FPS / stereo e d’altro canto non sono previsti i giochi gratuiti né gli sconti.

Piccola postilla per quanto concerne l’abbonamento Pro, se scade, è possibile continuare a giocare ai titoli acquistati, con le limitazioni di performance previste dall’abbonamento Base e non ci sono dettagli ufficiali su quanto costeranno i giochi e su dove si potranno comprare, attenderemo di certo altri Stadia Connect per svelare nuovi importanti dettagli.

Coloro che potranno accedere al mondo digitale di Stadia già da novembre saranno i gli acquirenti della Stadia Founder’s Edition, che costa 129 euro e si può preordinare già da ora.

La Stadia Founder’s Edition include un Google Chromecast Ultra (per giocare su TV in 4K), un controller Stadia in edizione limitata Night Blue, tre mesi di abbonamento a Stadia Pro (+ altri tre da regalare a un amico o un parente: si chiama Buddy Pass). Sarà possibile anche acquistare un secondo controller che costerà 69 dollari e sarà disponibile in tre colorazioni: Just Black, Clearly White e Wasabi.
In aggiunta, è previsto un gamertag esclusivo “Founder” e sarà possibile giocare gratuitamente all’intera collezione di Destiny 2, ossia tutto il gioco con le espansioni (incluso l’appena annunciato Shadowkeep), il season pass e la possibilità di trasferire il proprio personaggio dalle altre piattaforme garantendo una sorta di cross-play tra le piattaforme su cui potrà esser avviato Stadia.

Infine è stato ancora una volta ribadito che per poter giocare alla massima risoluzione possibile di Stadia Pro, è necessario avere una connessione da 35 Mbps in download e 1 Mbps in upload. Il minimo suggerito è di 10 Mbps per qualità 720p/60FPS/Stereo per poi passare ai 1080p HDR e suono surround intorno ai 20 Mbps fino a giungere all’esperienza “migliore” dai 35Mbps con risoluzione in 4k/60FPS/ e con un 5.1 surround.

Insomma attenderemo di scoprire altro da una piattaforma che al giorno d’oggi non possiamo definirla come la “rivoluzione del gaming” tanto decantata nel corso della Game Developer Conference di qualche settimana fa, ma di certo è un attenderemo di scoprire sicuramente ulteriori dettagli sperando di rimpinguare sempre di più un parco titoli che per il momento non soddisfa il target a cui inaspettatamente la piattaforma punta…ossia i veri appassionati.

Sull'autore

Avatar

Francesco Palmiero

Enciclopedizzare, narrare, contemplare e condividere insieme l'arte videoludica.

Pubblicità

Pubblicità