I fumetti DC sono stati usati per contrabbandare la droga in Australia

DC Comics

I fumetti sono una delle passioni di tanti di noi, che ci permette di conoscere nuovi eroi, storie e insegnamenti. Non è sempre cosi però ed è difficile, ma non impossibile, pensare ai fumetti come un mezzo per contrabbandare la droga.

Gli investigatori hanno riferito a ABC News che dopo aver fatto irruzione in nove proprietà sulla Gold Coast australiana, le forze dell’ordine hanno sequestrato 3 chilogrammi di sostanze stupefacenti. Queste viaggiavano dagli USA fino all’Australia tramite posta, con la droga nascosta tra le pagine dei fumetti DC.

Stando al rapporto, il gruppo ha contrabbandato 1$ milione di droga dagli Stati Uniti all’Australia.

“Abbiamo identificato il fornitore laggiù e Homeland Security sta lavorando con la polizia locale in America per intraprendere l’azione di contrasto laggiù”, ha detto l’ispettore investigativo Brendan Smith. “Pensiamo che provenga dalla California meridionale e, come vedete, è molto vicino ai confini internazionali del Messico”.

Insomma, per qualcuno i fumetti sono una fonte di guadagno illegale.

FONTE: Comicbook

Pubblicità

Telegram

Pubblicità

Pubblicità