Crash Team Racing – Nitro Fueled – Recensione

Crash Team Racing - Nitro Fueled

Negli ultimi anni i giocatori di tutto il mondo sono stati accontentati con ben due remake. Nel primo caso, si tratta della prima trilogia di Crash Bandicoot, sviluppata originariamente da Naughty Dog. Nel secondo caso si tratta sempre di una trilogia ma dedicato al draghetto viola ossia Spyro sviluppato ai tempi da Insomniac Games. Crash N.Sane Trilogy il remake fu sviluppato da Vicarious Visions, un lavoro davvero sublime mentre, Spyro Reignited Trilogy da Toys for Bob anche qui, il team ha avuta una cura dei dettagli da mozzare il fiato. Entrambi i titoli sono stati sviluppati con un unico scopo, quello di far rivivere alla vecchia generazione (oddio siamo cosi vecchi?) e alla nuova le fantastiche avventure del marsupiale Crash e del draghetto Spyro.

Dopo il grandissimo successo da parte dell’utenza di Crash Bandicoot N. Sane Trilogy, i fan speravano anche nel remake di Crash Team Racing ossia il gioco dedicato ai kart. Il 21 giugno 2019 arriva quindi Crash Team Racing Nitro-Fueled per PlayStation 4, Xbox One e Nintendo Switch; vediamo com’è andata.

Bentornati nel mondo di Crash Team Racing!

Nuovo e vecchi si incontrano, bentornati nel 1999

Il remake di CTR è stato sviluppato da Beenox e non da Vicarious Vision che avevano curato precedentemente la trilogia appunto la N. Sane Trilogy. Il remake è rimasto fedele all’originale del 1999 chiaramente portando con sé diverse novità come, il tanto desiderato online e varie aggiunte, vediamo dunque cosa ci riserva la Nitro-Fueled.

Una volta avviato il titolo ci troviamo di fronte a un menù rinnovato, troviamo la modalità Avventura che può essere affrontata in modalità Classica o Nitro Fueled. La modalità Arcade con tutti i vari eventi come Time Attack, Battaglia, Offline a due / quattro giocatori e cosi via. L’online la nuova aggiunta che, chiaramente negli anni 90 non ci poteva essere per ovvi motivi e infine il Pit Stop una sorta di mercatino.

La trama è molto semplice: Un potente alieno di nome Nitros Oxides arriva sulla terra per sfidare i piloti dei vari pianeti. Se viene battuto lascerà in pace la terra, al contrario trasformerà la terra in un parcheggio di cemento e renderà schiavi gli abitanti. In risposta a questa sfida arrivano i protagonisti quali Crash, Neo Cortex e i loro amici dove dovranno cimentarsi a batterlo tramite una serie di gare.

La modalità Avventura si può affrontare in due modi: Classica o Nitro-Fueled. La classica è la stessa identica all’originale mentre, in modalità Nitro-Fueled si ha la possibilità di selezionare i vari livelli di difficoltà tra cui: facile, medio e difficile. Inoltre si ha la possibilità di giocare con gli oggetti già sbloccati, di solito riguardano adesivi, ruote, kart con tutte le varie personalizzazioni. Tutto ciò è possibile farlo ogni volta che si vuole.

Si volaaaaa!!

Crash Team Racing ha sempre avuto un ottima componente offline difatti, oltre alla spettacolare modalità Avventura è presente anche in questo remake la modalità Arcade. In questa modalità ci sono tante cose da fare sia in single player che in multiplayer locale stando quindi nella stessa stanza. Possiamo trovare: Gara Singola, Prove a Tempo, Sfide CTR, Torneo. Tante attività che vi porteranno davvero tante ore di divertimento assicurato. 

E’ stato il sogno di parecchi giocatori, il voler gareggiare con tutti giocatori di tutto il mondo e finalmente si è avverato. Oltre le corpose modalità offline infatti troviamo la fantastica modalità Online. Qui c’è la possibilità di affrontare varie gare per un massimo di otto giocatori oppure, affrontare la modalità Battaglia, dove, bisogna recuperare la bandiera avversaria e portarla alla nostra base. Ogni volta che andremo a concludere un evento che si tratti di gara, prove a tempo, battaglia e quant’altro come ricompensa andremo a ricevere delle monete. Queste monete possono essere utilizzate nel mercatino del gioco ossia il Pit Stop, qui si trova veramente di tutto, adesivi, kart, personaggi da sbloccare, ruote e cosi via. Chiaramente il tutto è sbloccabile tramite la moneta di gioco.

Derapare che passione!

Il gameplay di CTR è rimasto invariato per alcune meccaniche e, per certi versi sembra di giocare letteralmente il gioco originale del 1999. C’è da dire però una cosa diverse piste a oggi non rendono giustizia de paragonate a quelle di Mario Kart però c’è anche da dire che quest’ultimo è più recente rispetto appunto al remake di Crash Team Racing. Da notare infatti che alcune piste possono sembrare invecchiate.

Durante la gara troveremo a disposizione delle scatole con dei punti di domanda, non sono altro che potenziamenti casuali, in questi si possono trovare: Razzi, turbo, sfera blu, bombe, cristalli liquidi e cosi via. Sostanzialmente servono a dare fastidio ai nostri nemici cercando quindi di arrivare primo. Non solo, se si raccolgono dieci frutti wumpa il nostro kart può andare più veloce. Il punto focale del titolo però è sicuramente la derapata, Beenox ha introdotto in basso a sinistra la possibilità di fare lo stacco appena la barra raggiunge il massimo in modo da evitare lo stacco. Principalmente la derapata dura tre staccate.

Gli anni passano ma CTR è sempre unico!

Devo dire che in questi remake c’è davvero una cura dei dettagli impressionante da parte di tutte le software house e Beenox con CTR non è da meno. I circuiti adesso offrono una mole di dettagli davvero incredibile, grande cura è stata fatta per alberi, piante, luci, ombre e altri dettagli che offrono una bellezza unica. Non è tutto, grande cura è stata fatta anche per i personaggi e i kart, su questi ultimi adesso è possibile vedere il fumo piu accentuato e, anche quando si fanno le derapate si vedono le ruote  che si colorano di arancione. I personaggi adesso sembravano ancora più vivi con le nuove animazioni facciali.

Tanto di capello anche per la componente sonora, il rumore dei motori, della derapata, dei missili il tutto è stato campionato egregiamente.

Crash Team Racing - Nitro Fueled
  • 8.3/10
    - 8.3/10
8.3/10

Commento finale

Crash Team Racing Nitro Fueled è senz’altro un ottimo prodotto sia per i vecchi fan della serie che possono rivivere l’emozionanti ed esplosive gare sia per i nuovi. E’ sicuramente un altro modo per far conoscere alla nuova generazione uno dei titoli che hanno portato al successo la prima indimenticabile PlayStation. Passate tante ore in modalità Avventura e Arcade non vi resta che buttarvi nell’online e far vedere quanto valete!

Pubblicità

Telegram

Pubblicità

Facebook Feed

Foto dal post di Havocpoint.it

Havocpoint.it

21 ore 36 minuti fa

Svelate le cover di Spawn #301.

Havocpoint.it

21 ore 46 minuti fa

Mondo ha mostrato questo poster in edizione limitata di Spider-Man: Un Nuovo Universo.

Havocpoint.it

21 ore 49 minuti fa

L'aeronave in Minecraft fa più paura del più spaventoso dei mostri

Havocpoint.it

1 giorno 6 minuti fa

E se The Witcher fosse ambientato negli anni 80?

Pubblicità

Inline
Inline