Harry Potter

In Harry Potter e i Doni della Morte doveva essere presente un personaggio dimenticato da tutti

L’idea originale di J.K. rowling riguardo Harry Potter e i Doni della Morte era un po’ diversa rispetto a quanto letto e visto nella versione finale. Ad aiutare Harry doveva infatti esserci un mago che difficilmente qualcuno ricorderà, Florian Fortebraccio.

Si tratta del proprietario della  Gelateria Florean e aiutava Harry nel terzo libro con la storia della magia. Purtroppo nel 1996 viene catturato dai mangiamorte, torturato e ucciso. Stando alle parole della Rowling, Florian inizialmente doveva essere presente nell’ultimo libro come una figura abbastanza importante. Doveva infatti svelare a Harry i segreti riguardanti la Bacchetta di Sambuco e il Diadema di Corinna Corvonero. Alla fine ha però deciso di far svelare tali informazioni dalla Dama Grigia e da Phineas Nigellus Black.

Ancor’oggi però la scrittrice si dice dispiaciuta per aver fatto morire Florian senza alcun motivo.

Sull'autore

Rostislav Kovalskiy

Un giovane appassionato del mondo videoludico e di tutto ciò che lo circonda. Cresciuto con i videogiochi e libri tra le mani ha deciso di unire la sua passione per la scrittura con quella per i videogiochi ed ecco perché si trova qui.

Instagram