Feltrinelli Comics offre fumetti gratis per affrontare la quarantena

Feltrinelli Comics

Anche Feltrinelli Comics ci intrattiene durante questo periodo con una serie di fumetti da leggere gratuitamente in versione digitale. Di seguito troverete quelli già disponibili e quelli che lo saranno nelle prossime settimane.

IL PESCE DI LANA E ALTRE STORIE ABBASTANZA BELLE (ALCUNE ANCHE MOLTO BELLE, NON TANTE, SOLO ALCUNE) DI MARYJANE J. JAYNE 
di Tito Faraci & Sio
Vissuta a cavallo fra il Diciannovesimo e il Ventesimo secolo, Maryjane J. Jane è stata autrice di fumetti, romanzi, poesie, libri illustrati, canzoni, giochi, cartine geografiche e ha perfino inventato delle barzellette.Ma c’è un piccolo dettaglio: Maryjane J. Jane non è mai esistita, è solo un’altra grande invenzione di Tito Faraci e Sio!

Scaricalo qui o qui

LA FINE DELLA RAGIONE
di Roberto Recchioni
In un nuovo medioevo, in cui l’unico sapere è la presunta saggezza popolare, una madre cerca di salvare la figlia gravemente malata. Per riuscirci, dovrà raggiungere il “Rifugio sotto al Sasso”: un luogo remoto, dove gli ultimi reietti illuministi si sono nascosti per evitare la morte sul rogo. Sarà un lungo e drammatico viaggio attraverso un paese ormai trasformato in terra di nessuno. Popolato da un’umanità allo sbando che, tra la luce e il buio, ha scelto il buio. La scienza è diventata un crimine. La vera medicina è stata bandita. Hanno vinto “loro”. Ma una madre non si arrende. Non ancora.Scaricalo qui o qui
DAL 24 AL 30 MARZO
ZLATAN. UN VIAGGIO DOVE COMINCIA IL MITO 
di Paolo Castaldi
“Puoi togliere il ragazzo dal ghetto, ma non il ghetto dal ragazzo” – parola di Zlatan Ibrahimovic, stella del calcio mondiale cresciuto a Rosengård, quartiere-ghetto della città svedese di Malmo. Paolo Castaldi è stato lì per realizzare un viaggio-reportage tra le vie di Rosengård che mostra il giovane (ma già altissimo) Ibrahimovic in cerca della sua chance, del suo riscatto da una vita difficile passata tra i campetti del quartiere e la casa del padre, dove il frigorifero è sempre troppo vuoto e la guerra in Jugoslavia sempre troppo presente.
…E NOI DOVE ERAVAMO? 
di Silvia Ziche 
Lucrezia, uno dei personaggi più amati di Silvia Ziche, alle prese con il difficile momento storico che vivono le donne. Ma c’è stata, nella Storia, un’epoca in cui le donne sono state meglio? Una carrellata di antenate che raccontano le loro vite, dialogando con Lucrezia nel suo presente, parrebbe confermare di no. La Storia è stata fatta e raccontata dai maschi. Questo libro racconta, con tono lieve e soprattutto divertente, quella parte della Storia che finora è stata taciuta. Per dire a Lucrezia, e con lei a tutte le donne, che per loro quest’epoca difficile è comunque un punto di partenza. Anche se la cronaca dimostra ogni giorno che c’è ancora davvero tanto da fare. E, per avere modo di farlo, forse toccherà alle donne perfino salvare il mondo. Senza perdere altro tempo.
DAL 31 MARZO AL 6 APRILE
IL TIMIDO ANTICRISTO 
di Daniele Fabbri e Stefano Antonucci. Disegni di Boscarol
Dopo il successo dell’omonimo spettacolo teatrale di Daniele Fabbri, Il timido anticristo diventa un fumetto di Daniele Fabbri e Stefano Antonucci per i disegni Boscarol. Daniele è un trentenne cresciuto in una famiglia cattolica, distaccatosi dalla fede in tarda adolescenza. Una scelta che lo costringe a confrontarsi con la famiglia, gli amici e il suo contesto sociale, evidenziando come, al di là del conflitto tra fede e razionalità, il vero terreno di scontro è quello delle emozioni. Una graphic novel spiazzante e irriverente.
A PANDA PIACE… QUESTO NUOVO LIBRO QUI
di Giacomo Bevilacqua
Questo libro è come una torta di compleanno per festeggiare i primi dieci anni di Panda con tutto quello che gli piace. Una rassegna di vignette inedite, accompagnate da rivisitazioni di cavalli di battaglia della serie, e una storia a fumetti per il prologo e l’epilogo. Un grande viaggio, per fan della prima ora e nuovi arrivati, nel mondo poetico, surreale e divertentissimo di Panda. Un personaggio con tanti amici, come Leo Ortolani, Sio e Zerocalcare, che gli hanno lasciato un regalo fra queste pagine.