Brewdog Dead Pony Club – La Session Ipa inglese per i vostri pensieri

Ci sono dei birrifici che ormmai sono sulla bocca di tutti e che continueranno a crescere in futuro. Non parlerò qui delle conseguenze della crescita, visto che alla fine sarà una cosa abbastanza naturale. Quest’oggi si parla di birra e basta. In particolare della Dead Pony Club del birrificio inglese Brewdog. L’etichetta un po’ classica per l’azienda, nasconde un’ottima bevanda estiva perfetta per le giornata o le serate; per il mare oppure per la montagna (anche per la città). 

La Dead Pony Club è una Session IPA dal grado alcolico parecchio moderato. Parliamo infatti di soli 3.8%. A vederla nel bicchiere, la birra si presenta con un colore quasi arancione spento. Niente toni accesi per una session leggera e beverina. La schiuma forma un cappello roccioso molto fine e persistente durante tutta la bevuta. 

La sorpresa arriva però odorando questa birra, che esplode come una bomba a mano nelle vicinanze del nostro naso. I tre luppoli utilizzati sono i classici per questa tipologia e parliamo di Citra, Mosaic e Simcoe. Sono proprio loro i primi protagonista indiscussi. Al naso arrivano tutti gli odori estivi e fruttati. Si percepisce benissimo la parte agrumata e quella fruttata, che insieme fanno a gara a chi arriva per primo al cervello. Non tardano ad arrivare i malti però, decisi, marcati e “croccanti”, sembrano arrivare su dei fuoristrada truccati e alla fine si allineano con i luppoli creando un mix giocoso e fresco.

Assaporando questa birra, si ha la sensazione del mare, di una serata da passare vicino al fuoco con gli amici e con la persona che più ci piace. Arrivano al palato come dei fulmini i sapori decisi degli agrumi, del passion fruit e tutto questo crea un primo strato amarognolo. Sullo stesso strato vengono stesi poi i sapori più dolci e delicati della frutta come l’ananas. Non dimentichiamoci poi dei malti, che regalano alla fine l’idea di una certa solidità del prodotto. 

Brewdog insomma sorprende ancora una volta con una birra leggera, estiva e parecchio beverina. Il birrificio inglese sa come trattare bene i prodotti e sa come farci sentire in riva all’oceano californiano, anche se solo con l’immaginazione.