Amber IPA di Bad Brewer – L’estate in un bicchiere

StileIPA
IBU56
Gradazione6.5°
PaeseItalia
ColoreAmbrata
Fermentazione:Alta Fermentazione

Viaggiare è una parte della mia vita alla quale non potrei rinunziare. Con la mia Alfa in viaggio mi trovo in un posticino niente male, nascosto tra gli alberi, un fiume gelido e tanta magia. La vita è una sola e bisognerebbe viverla al massimo. In quel posto ho comprato un po’ di birre, quelle che in realtà trovi ovunque, ma pazienza. Si tratta da della Amber IPA del birrificio italiano Bad Brewer. 

Come si percepisce dal nome, si tratta di un IPA ambrata di 6.5%. A vederla al sole, ci si aspetta quasi di trovarvici un antichissimo insetto intrappolato per millenni. La schiuma forma una catena rocciosa bianca e persistente per tutta la bevuta. Si tratta insomma di una birra il cui aspetto gioca un grande ruolo durante una bevuta. 

Al naso si sprigiona il forte odore agrumato con delle note di resina. Immaginate di passeggiare in mezzo ai pini con gli agrumi in borsa. Ecco, questa è la sensazione. Subito dopo arrivano gli odori che rimandano alla frutta esotica che riportano in una spiaggia davanti al mare quieto. Il tutto viene poi addolcito dal biscotto, che irrompe con una leggerezza incredibile. 

Il sapore di questa Amber IPA è  forte e deciso, proprio come ci si aspetta da una birra del genere. Agrumi si intrecciano con l’amaro che persiste durante tutta la bevuta. Questa sensazione è dissetante e fresca in un’estate calda e afosa come quella che stiamo vivendo. D’un tratto inizia a farsi strada un ramo di dolcezza dovuto al malto e il gioco che si era basato sull’amaro si trasforma subito in una danza vorticosa e continua. Alla fine si denota ancora un volta l’aroma del biscotto e della resina, che insieme mi fanno tornare adolescente. Ottima birra per questo periodo dell’anno.