Coraggio di Raina Telgemeier – Recensione

Crescere non è una cosa da poco. Si tratta di un percorso che per alcuni passa in modo tranquillo, mentre per altri è il momento tormentato e difficile in cui spesso bisogna lottare contro se stessi più che contro gli altri. Saper parlare ai più giovani di questi problemi non è facile, ma farlo con eleganza, grazia e semplicità è qualcosa di ancora più complesso. Per raccontarci queste vicende arrivano diversi autori e autrici che negli anni hanno saputo catturare il lettore anche più giovane, parlando in modo chiaro e diretto di tutti quei problemi che potrebbero passare inosservati. Tra i mille volti spicca quello di Raina Telgemeier, autrice pluripremiata che torna a stupire con il graphic novel Coraggio, edito dalla casa editrice Il Castoro. Vincitore dell’Eisner Awards 2020 come “Miglior Pubblicazione per ragazzi” l’albo racconta di coraggio, di fobie, di amicizia e di famiglia.

Offerta
Coraggio
  • Telgemeier, Raina (Author)

Coraggio ha come protagonista una giovanissima Raina che una notte ha un grande mal di pancia e corre in bagno per scoprire che lo stesso problema affligge anche sua mamma. Un problema che sembra essere legato ai carciofi oppure a una banale influenza che non desterà alcuna preoccupazione inizialmente. Con il passare del tempo il problema non scompare, ma si aggrava e impedisce un normale svolgimento delle giornate.

A scuola i problemi si moltiplicano vista la presenza di alcuni alunne più cattive che tentano sempre di schernire e prendere in giro Raina e le sue manie. Ad aiutare la giovane ragazza sarà la mamma, che saggiamente la porterà da uno psicologo. Questo cambierà la vita di Raina, facendo sì che si apra con il suo terapista per togliere dei pesi e delle preoccupazioni e godersi la vita. Nel frattempo, a scuola le cose iniziano a cambiare e le amicizie si trasformano ampliandosi in modo considerevole, ma rovinando quella strettissima cerchia che Raina coltivava gelosamente.

Quest’albo di Raina Telgemeier ha la stessa forza dirompente che abbiamo sempre visto nei suoi fumetti. L’argomento trattato è delicato e spinoso, ma necessario sia per i grandi che per i piccini. Lo psicologo è spesso visto come una professione farlocca o da evitare per non sembrare dei pazzi. Un errore che porta delle volte le persone a soffrire e a vivere con un male interiore difficile da estirpare. Raina in tal caso affronta il tema con il piede giusto, usando la giovane protagonista per mostrare le paure e le titubanze che chiunque avrebbe in una situazione simile.

L’abilità dell’autrice porta a degli insegnamenti facili da assimilare e soprattutto da trasmettere. Coraggio appare cosi come un albo di grande potenza emotiva e necessario per la propria crescita. Un albo da leggere con i propri figli, nipoti o fratellini (o sorelline chiaramente).

Graficamente Raina continua con lo stile minimalista che abbiamo già visto in praticamente tutte le sue opere. Uno stile che nella sua semplicità funziona in ogni frangente e ogni vignetta. L’espressività dei personaggi è il punto focale sul quale punta l’autrice ed è il punto che funziona di più in tutte le sue opere. Diventa quindi facile affezionarsi a Raina disegnata e per una ragazza sarà altrettanto facile sentirsi in sintonia con lei.