The Witcher: Ricordi Sbiaditi – Recensione

Ultimamente lo strigo è tornato a godersi la sua fama grazie alla serie tv targata Netflix e in questo momento grazie al videogioco in realtà aumentata disponibile sui device mobile. The Witcher è una serie che probabilmente vedrà ancora dei picchi altissimi con i prossimi giochi e le prossime stagioni, ma non ci sono solo quelle. La serie gode anche di alcuni volumi a fumetti che meritano di essere letti. In questo caso parlo del volume edito da Panini Comics, Ricordi Sbiaditi, firmato da Bartosz Sztybor e Amad Mir.

Il racconto viaggia dal passato al presente, narrandoci una missione nuova per lo strigo. Geralt non è ben visto dalle persone, che come sapete, trattano quelli come lui peggio della spazzatura. La paura del diverso fa quest’effetto. Quando è però un contadino senza dita a chiedergli aiuto, Geralt accetta, anche si tratta semplicemente di una pesca. Una missione così semplice da rivelargli la sua vera natura e da appassionarlo a quel mondo così semplice e rurale. Sarà però il suo destino a chiamarlo.

La narrazione ha dalla sua parte dei momenti drammatici, altri d’azione e altri ancora intrisi di leggera politica. Tutto si rivelerà però appassionante e intrigante, ma anche triste. Viene dipinto il classico quadro oscuro del mondo di Sapkowski, in cui il male non è necessariamente tale. Un mondo in cui ingannare non è sempre una cosa sbagliata e talvolta bisogna lasciare semplicemente correre.

Bartosz da questo punto di vista riesce a catturare i punti giusti del personaggio e a trasportarli su carta. Leggendo questa storia, desideravo viverla all’interno del videogioco come quest secondaria, perché merita più di quanto pensiate. Geralt è sempre quel personaggio da ammirare, ma qui c’è qualcosa in più, che piace fin dalle prime vignette. Dalla visione del cielo.

Il tratto di Amad Mir è piacevole da vedere e riesce a essere anche abbastanza dark per il genere narrativo. Mi sarebbe piaciuto vedere più sperimentazione però. Più linee fuori controllo, bozze non completate e capelli al vento. Si tratta comunque di uno stile che rende la lettura molto fluida e veloce.

Cover di The Witcher: Ricordi Sbiaditi

Sull'autore

Rostislav Kovalskiy

Un giovane appassionato del mondo videoludico e di tutto ciò che lo circonda. Cresciuto con i videogiochi e libri tra le mani ha deciso di unire la sua passione per la scrittura con quella per i videogiochi ed ecco perché si trova qui.

Instagram

Più venduti