DC Fandome 2021

DC Fandome 2021 – L’evento più soporifero della storia… a parte quello di Harry Potter

Dopo un’attesa durata mesi e mesi, abbiamo finalmente visto l’evento DC Fandome. Le aspettative erano stellari e le quattro ore di live facevano presagire tantissime novità in ogni ambito. In fondo, l’azienda non sta passando il migliore dei momenti e scoprire le nuove carte, consolidare il vecchio e dare uno sguardo approfondito sui titoli in sviluppo era doveroso. Ebbene, Warner Bros. e DC ignorano il modo giusto per parlare ai propri lettori/spettatori e giocatori, creando un evento lungo, noioso e praticamente privo di annunci capaci di far urlare il fan.

Le quattro ore sono trascorse tra le chiacchiere passate con alcuni membri del cast oppure nel vedere alcuni making of. Quattro ore di noia quasi totale in cui abbiamo visto ciò che in realtà poteva essere pubblicato tranquillamente con dei normalissimi comunicati.

A salvare la situazione ci ha pensato il trailer della serie Peacemaker, che vedremo su HBO Max e quello di The Batman. Un trailer interessante che finalmente mette in mostra quelle che sono le peculiarità del film e il Cavaliere Oscuro di Robert Pattinson (che contino a considerare perfetto per questo ruolo). Il resto era di una noia mortale. Non salva la situazione il brevissimo teaser di Black Adam e un brevissimo sneak peak di The Flash, che comunque regalano almeno un minimo di emozioni.

La parte CW sembra aver detto tutto e giunta al termina. La sensazione è infatti quella di trovarci davanti al finale di un ciclo vitale. Il Q&A visto con il cast di Supergirl è però forse il più divertente tra tutti. Anche il reparto fumetti sembrava andare con il freno a mano tirato e le notizie si sono sprecate, riducendosi a qualcosa che anche qui, poteva essere pubblicato sul blog ufficiale DC.

Non parliamo dei due giochi, che per ora si sono mostrati con altri trailer. Questo dopo un anno di latitanza totale. Mi sembra un po’ poco, ma chissà, magari sono io che vorrei vedere qualcosa di sostanzioso durante un evento di questa portata.

Qualcuno ha infatti cercato di giustificare questo abominio dicendo che non si tratta di un evento importantissimo. Quattro ore di live, pubblicizzate ovunque per mesi, rendono quest’evento il più importante in casa DC-Warner. Se la competizione era con D23, il fallimento lo si sente già adesso.

Nel corso degli anni abbiamo tante presentazioni veramente brutte e durante i vari E3, ma poi lentamente tutti hanno iniziato a ingranare la marcia giusta, mostrandoci le potenzialità di una presentazione veloce e senza fronzoli. Poche parole, tanti fatti, tanta carne sul fuoco e tantissimo materiale da esplorare. Le chiacchiere da corridoio spesso venivano rilegate a video su youtube (cosa giustissima) e tutti ormai sono felici e contenti. DC-Warner sembra pensarla in modo diverso.

Ricordiamoci un attimo il peggior evento della storia, quello dedicato a Harry Potter. Non solo Warner Bros decise di mentire spudoratamente a tutti dando delle informazioni sbagliate, ma andò ben oltre. L’evento era presentato bene, ma con continui problemi di buffering. Verso la fine tutta la live si interruppe per poi riprendere solo agli ultimi saluti. Circa dieci minuti di live andarono inizialmente persi, per la gioia di tutti gli appassionati di Harry Potter insomma.

DC… Warner… dovete ancora capire come realizzare un evento interessante, ma non è difficile. Basterebbe guardare la concorrenza.

Sull'autore

Rostislav Kovalskiy

Un giovane appassionato del mondo videoludico e di tutto ciò che lo circonda. Cresciuto con i videogiochi e libri tra le mani ha deciso di unire la sua passione per la scrittura con quella per i videogiochi ed ecco perché si trova qui.

Instagram