Superman (Jon Kent) è bisessuale e va benissimo così

Ebbene è successo, DC Comics ha annunciato una cosa improponibile. Jon Ken, il figlio di Clark e l’attuale Superman della terra è bisessuale. Una notizia che non toglie niente al personaggio, al mondo del fumetto e quello reale. Dovrebbe essere una notizia normale, di quelle che leggi e dici “wow, figo”, ma invece non è stato così.

Alcuni utenti hanno iniziato subito la propria crociata contro questo dannato politicaly correct. Secondo alcuni, Disney e Marvel stanno distruggendo tutto. Cosa centrano queste due aziende? Bisognerebbe chiederlo ad alcune menti geniali che hanno iniziato a vomitare i propri pensieri sul web. Questa lotta contro il politicaly correct perché un eroe non può essere bisessuale, gay, trans o anche solo fuori forma. Poi vallo a dire a Midnigher e a Faith, ma la loro comprensione si ferma al Superman come un uomo d’acciaio, bianco ed etero. O forse è d’acciaio proprio perché bianco ed etero?

Qualcuno mi ha scritto gentilmente su Twitter che in realtà i supereroi nemmeno devono avere delle relazioni. Dire che hanno una visione retrograda del mondo offenderebbe mia nonna di 85 anni è un eufemismo. I supereroi devono essere SUPER ed EROI, non devono mica avere delle relazioni o delle emozioni, sono pur sempre SUPER.

Jon Kent è bisessuale è questo sembra spaventare tutte quelle persone dalla mentalità molto chiusa. Persone che si chiedono perché bisogna sessualizzare un personaggio rivelandone l’orientamento sessuale. Ovviamente quando Batman bacia Selina, fa un figlio con Talia, chiede la mano a Selina nessun problema. Quando Midnighter se la spassa con suo compagno è un problema, ma in realtà no. Perché? Perché quando lo fai notare a quelle persone, ti dicono: non succede, quando succede sono sottotrame. Ti confondi con Lando.

Batman Catwoman

Già, questo non è un articolo tecnico perché sinceramente non mi andava di scriverne uno. Si tratta più del dire la mia senza alcun pelo sulla lingua. Forse solo qualcuno per non scadere nel volgare.

Quindi perché mostrare un bacio in copertina? Cosa spinge gli autori a compiere un atto tanto sacrilego? Beh, cari amici tontoloni… è facile. L’umanità. Appartenere a questa specie vuol dire amare e sapete una cosa? Lo si esterna, lo si mostra e… non ci sono altre risposte.

Superman è un simbolo e da oggi ne ha uno più di significati. Tra gli altri, Clark è un immigrato e alcune storie parlano proprio di questo suo sentirsi diverso e spaesato. Lo dico giusto per far arrabbiare qualche lettore che va contro gli immigrati e vota Salvini. Leviamo i sassolini… tutti.

Fatto sta che tutti possiamo emozionarci, piangere e amare le storie d’amore. Che diamine importa chi ama chi? E sì, non mi vergogno di dire che le storie profonde ed emozionanti possono farmi piangere. Emozioniamoci per le storie e cosa vi cambia se Jon è bisessuale? Vi cambierebbe qualcosa se vi svelassero che Bruce è gay o che Wonder Woman è lesbica? Se sì allora avete un problema e non è di certo un fumetto, un libro o un film e il loro essere troppo politicaly correct.

PEACE.

Sull'autore

Rostislav Kovalskiy

Un giovane appassionato del mondo videoludico e di tutto ciò che lo circonda. Cresciuto con i videogiochi e libri tra le mani ha deciso di unire la sua passione per la scrittura con quella per i videogiochi ed ecco perché si trova qui.

Instagram