Uzaki-chan Wants to Hang Out!

Uzaki-chan Wants to Hang Out! – Recensione

Alcuni manga hanno come il proprio compito quello di divertirci. Farci passare un po’ di tempo in compagnia di personaggi strambi che probabilmente non potrebbero esistere nella vita reale senza risultare ridicoli. Ed eccomi a parlarvi dell’ultima pubblicazione di Star Comics Edizioni. Si tratta di Uzaki-chan Wants to Hang Out! firmato da TAKE.

La storia in questione ha come protagonista Shinichi Sakurai, uno studente che vive la sua vita in modo tranquillo e calmo. Un ragazzo che vorrebbe quasi godersi la routine quotidiana fatta di studio e casa, ma non ne ha le possibilità. A rovinare i suoi desideri ci penserà la giovane Hana Uzaki, un’alunna di un anno più giovane di Shinichi, ma veramente molto prosperosa. Il suo desiderio è invece quello di divertirsi e avendo una passione verso il proprio senpai, la giovincella se lo porta dietro creando sempre delle situazioni al limite del surreale.

Il manga ha dalla sua parte una comicità spontanea e mai troppo spinta. La volgarità è assente nonostante i mille doppi sensi e il divertimento è veramente tanto. Alla fine si finisce per continuare a leggere solo per scoprire il futuro della storia tra i due.

Lo stile di TAKE è semplice e funzionale, questo va detto subito. Viene ovviamente da una grande importanza alle generose forme della ragazza, che a tutti gli effetti è la parte più bella della storia. Il tratto è preciso e sottile, ma non brilla per originalità in nessun punto. Questo forse è il più grande limite della storia, ma in questo frangente è altamente inutile discuterne viste le premesse generali del manga e di quel che vuole raccontarci.

Uzaki-chan Wants to Hang Out!  cover

Sull'autore

Rostislav Kovalskiy

Un giovane appassionato del mondo videoludico e di tutto ciò che lo circonda. Cresciuto con i videogiochi e libri tra le mani ha deciso di unire la sua passione per la scrittura con quella per i videogiochi ed ecco perché si trova qui.

Instagram