Uzaki-chan Wants To Hang Out! #4 – Recensione

La serie manga Uzaki-Chan Watns to Hang Out continua a divertire i lettori senza avere delle grosse pretese. Qualche tempo fa ci eravamo fermati in un punto importante della storia tra Hana e Shinichi. Un’amicizia che classicamente sboccia in una relazione. E personalmente ogni volta che leggo quest’albo, il tempo scorre via in modo veramente veloce. E vi parla qualcuno che non apprezza sempre questo genere di storie.

La storia del quarto volume del manga prende finalmente una piega leggermente diversa da quella precedente. I due si svegliano nello stesso letto, senza avere alcun ricordo di quanto successo la sera prima. Insomma, un classico del genere comedy. Anche tutti gli altri iniziano ad accorgersi del grande legame tra i due e in un certo senso, finiscono per spingerli uno addosso all’altro. Quanto tempo passerà prima che qualcuno faccia la prima mossa?

Lo stile di Take con Uzaki-chan Wants To Hang Out! è il solito, fatto di esagerazioni anatomiche, che rendono divertente tutta la storia. Ogni ragazza ha delle forme prorompenti o forse addirittura dirompenti. La narrazione invece si discosta dalla linea retta di prima, aggiungendo dei nuovi personaggi e delle mini stottotrame. Questo da una svolta, che però necessità di continue novità. Ovviamente, non aspettatevi alcuna storia di grande spicco.

Uzaki-chan Wants To Hang Out! #4 cover del volume. Recensione.

Sull'autore

Rostislav Kovalskiy

Un giovane appassionato del mondo videoludico e di tutto ciò che lo circonda. Cresciuto con i videogiochi e libri tra le mani ha deciso di unire la sua passione per la scrittura con quella per i videogiochi ed ecco perché si trova qui.

Instagram