Speciale Storie – Lavennder – Recensione

Le favole che ci hanno accompagnato durante la nostra infanzia sono sempre caratterizzate da un bel personaggio che salva la situazione, nonostante magari sia pieno di difetti. Talvolta sono personaggi che hanno davvero poco di eroistico e risolvono i problemi grazie alla semplice e pura fortuna. Lavennlder di Giacomo Bevilacqua (A Panda Piace) è un graphic novel targato Sergio Bonelli Editore e facente parte della collana Le Storie. Molto interessante il suo approccio con qualcosa di cosi primitivo e moderno, nonostante la presenza di qualche piccolo difetto narrativo.

Un’isola disabitata

La storia si apre in un modo un po’ classico per un certo tipo di narrativa e di cinema. Una giovane coppia desidera passare un po’ di tempo insieme e finiscono per vivere per una settimana su di un’isola deserta. Parliamo di due giovani e quindi chiaramente tra sesso, il mare e la pesca, il tempo sarebbe dovuto volare in modo molto veloce. Qualcosa va però storto nella loro vacanza in quanto si accorgono che i due sono seguiti da qualcuno all’interno della foresta. Come se non bastasse, un gruppo di bracconieri è appostato dall’altra parte dell’isola, che dovrebbe essere deserta. Non vi racconto niente più ovviamente, ma preparatevi per qualche colpo di scena e qualche momento di suspence niente male.

Ma a panda, piace?

Giacomo Bevilacqua scritto e disegnato una storia interessante, ma forse un po’ scontata fin dall’inizio. Ovviamente non era scontato il finale vero e proprio, che al contrario, lascia piuttosto stupefatti per la presenza di alcune cose. Piuttosto tutta la struttura classica, lo era, ma non per questo si tratta di qualcosa da intendere come negativo. Ammetto che un po’ mi era mancata questa lettura o visione di opere incentrate sulla coppietta sfigata che finisce su di un’isola o comunque ha delle disavventure nell’oceano. I dialoghi sono interessante e in alcune parti credibili. In altre un po’ meno, ma niente di cosi grave da farci storcere il naso.
I disegni di Giacomo sono invece un’arma a doppio taglio. C’è chi li apprezza e c’è chi non riesce a farlo. Io personalmente li trovo molto interessanti e funzionali per ciò che devono fare. Si sente bene la spensieratezza estiva di due innamorati e successivamente Giacomo ha giocato bene sia con le inquadrature che con le proporzioni dell’entità che li osserva. L’alchimia tra la narrazione e il disegno funziona in maniera egregia e senza problemi, ma il merito è il fatto che tutto è stato gestito da una sola persona.

Autore:Giacomo Bevilacqua (sceneggiatura)

Giacomo Bevilacqua (disegni)

Editore:Sergio Bonelli Editore
Genere:Avventura – Fantastico
Prezzo:6.30€
Data:Luglio 2017

Sull'autore

Rostislav Kovalskiy

Un giovane appassionato del mondo videoludico e di tutto ciò che lo circonda. Cresciuto con i videogiochi e libri tra le mani ha deciso di unire la sua passione per la scrittura con quella per i videogiochi ed ecco perché si trova qui.

Instagram