Kratos e Atreus sulla barca a Midgard

God of War: la decisione di schierare Kratos con Atreus era controversa

Il regista di God of War, Cory Barlog, è tornato a diffondere nuove curiosità sull’attesissimo gioco che, pochi giorni fa, è entrato ufficialmente nella fase Gold e che quindi verrà rilasciato come previsto il 20 aprile in esclusiva sulla console di Sony.

Appropriatamente, Barlog ha ripensato questa volta al lavoro sul gioco e ha riconosciuto che c’erano dei punti messi criticamente in discussione su Kratos, che per il regista era irrinunciabile mentre per alcuni dirigenti di Sony era arrivato il momento di lasciarlo alle spalle. Alla fine, comunque, la volontà di Carlog era stata rispettata.

In un’intervista con IGN, Barlog ha dichiarato: “Un sacco di gente, durante il processo di sviluppo, si chiedeva perché bisognava mantenere ancora Kratos. C’è stato un punto in cui ero stati quasi costretto a sbarazzarmi di Atreus, perché tutti si erano fatti prendere dal panico per quanto sarebbe stato complicato. Ma Kratos, no, ero abbastanza deciso fin dall’inizio quando si trattava di incorporare un personaggio che alcune persone non avrebbero gradito”.

Qualche giorno fa, Barlog ha assicurato che, sebbene God of War sia diverso rispetto ai precedenti giochi della serie, il gioco rispetterà la sua identità e il suo DNA, spiegando poi che un riavvio del franchise non avrebbe avuto senso perché non avrebbe mai potuto escludere tutti gli eventi accaduti durante la saga.

God of War arriverà il 20 aprile in esclusiva su PS4.

FONTE: IGN

Sull'autore

Luigi Fulchini

Studente e uno dei fondatori di HavocPoint.it. Scrive di videogiochi.

Instagram