Le 10 serie TV anime da vedere su VVVVID

Piattaforma streaming attualmente gratuita di anime e non solo, VVVVID è ormai conosciuta da gran parte degli appassionati dell’animazione giapponese in Italia, grazie soprattutto ai suoi simulcast e ai doppiaggi in cooperativa con Dynit. Ciò che vorrei fare in questo articolo, come annuncia già il titolo, è il consigliarvi almeno dieci serie animate su VVVVID che non potete assolutamente perdervi. Ovviamente, non terrò conto delle serie che hanno molte visualizzazioni, cercando di dare visibilità a quelle un po’ più sconosciute.

Bakemonogatari

Bakemonogatari




Una serie che, negli anni, ha fatto molto parlare di sé. Bakemonogatari è la prima stagione delle Monogatari Series, l’adattamento animato più famoso del celebre scrittore NisioIsin, conosciuto anche per Medaka Box e Zaregoto. Bakemonogatari in particolare è un anime con una regia piuttosto sperimentale, fatta per lo più di bizzarre inquadrature, simbolismi, messaggi subliminali e altre stranezza che lo rendono alquanto bizzarro. Per lo più, la caratteristica fondamentale di questa serie è la chiacchiera. I personaggi parlano, parlano e parlano ancora. Di cose importanti, di cose frivole, del nulla. L’importante è chiacchierare. Questa componente può essere vista in modo negativo da chi non si è ancora approcciato alla serie, ma il regista Shinbo e lo studio Shaft si sono adoperati in modo da gestire ogni conversazione in modo sempre più dinamico, evitando di creare situazioni troppo statiche e fondendo il tutto con una colonna sonora ipnotica e piuttosto piacevole. Sono certo che, una volta abituati alle stranezze, Bakemonogatari potrebbe diventare per voi la chiave per un nuovo modo di vedere l’animazione giapponese.

Kaiba

Kaiba Anime

Sono passati diversi anni dalla mia prima visione di questo anime, ma ancora oggi non riesco a essere pienamente coscente di cosa io abbia visto realmente. Di cosa abbia provato andando avanti episodio dopo episodio. Una serie controversa, a tratti grottesca ma al contempo romantica. Qualcosa di molto particolare al quale il regista, Yuasa, ha saputo dare del suo trasformando una storia già molto interessante di suo in qualcosa di… Magico. Nonostante l’apparenza molto infantile, Kaiba si dimostra essere molto serio e umano, sviscerando una parte sentimentale della nostra indole decisamente interessante. La opening poi è qualcosa di micidiale a livello emotivo.
“Andate oltre alle apparenze” dovrebbe essere il motto di questo articolo.

Un marzo da leoni (3gatsu no lion)

Un marzo da leoni

3gatsu no lion è quel tipo di opera che riesce ad arrivarti fino al cuore e a farti, inesorabilmente, provare le stesse emozioni dei suoi personaggi. Uno slice of life agrodolce, pieno di romanticismo e rammarico, di speranza e di traumi. Un’esperienza di vita narrata elegantemente dalla Umino e riportata su schermo dallo studio Shaft e da Shinbo in un adattamento con un ritmo più lento, seppur forse più gradevole. Un fiume in piena di emozioni che ti travolge senza nemmeno chiedere il permesso, lasciandoti basito ogni minuto sempre di più. Conosciuto in Italia anche come Un marzo da leoni, l’opera tratta di Rei, un giovane shogista professionista che è alle prese con una vita tutt’altro che semplice. Da solo, avvolto da un manto oscuro di malinconia, riuscirà a ritrovare la luce attraverso le persone che, tutt’altro che timidamente, si fanno spazio nel suo mondo?
Che dire, preparate i fazzoletti!

Ping Pong The Animation

Ping Pong The Animation

Energico come non mai, Ping Pong the animation è l’adattamento animato dell’omonimo manga di Taiyō Matsumoto, autore anche di Sunny e Tekkonkinkreet editi JPop. Una serie sportiva appunto sul ping pong che tratta come argomento principale le emozioni umane nei confronti di questo sport. Una narrazione spedita, delle partite emozionanti, delle animazioni fluide e una regia targata Yuasa confermano il valore di questo titolo.
Peco, un ragazzo ribelle che odia perdere si ritrova schiacciato in abilità da un rivale straniero durante un’amichevole. Perdendo la sua forza di volontà, annuncia al suo miglior amico Smile di voler smettere di giocare, affondando in una spirale di mediocrità e finta felicità. Smile, nel frattempo, con il suo modo di fare freddo e distaccato come un robot decide di andare avanti per la sua strada, iniziando a giocare a ping pong più seriamente. E’ così che la storia prende piede, con una rivoluzione interna dei due personaggi principali che porterà a una vera esplosione di emozioni e di epicità.
Un’opera da non perdere per niente al mondo.

The Tatami Galaxy

The Tatami Galaxy

Terza e ultima opera della trinità di Yuasa presente su VVVVID, The Tatami Galaxy è un’altra serie animata alquanto particolare con protagonista Watashi (Io), uno studente universitario che ancora deve decidere la sua strada. Rimpiangendo le sue scelte, chiede di poter ripetere la sua vita, insoddisfatto del suo stato attuale. Così ha inizio un ciclo apparentemente infinito di risvolti sempre di versi, di finali sempre più assurdi e di temi decisamente vari e interessanti. Dunque, Tatami Galaxy è sostanzialmente la storia di una scelta narrata nel miglior modo possibile dalla folle regia di Yuasa, che è accompagnata da animazioni e colori psichedelici e intriganti. Non potrete fare a meno di innamorarvi dei personaggi dell’opera, soprattutto dell’inquietante quanto scaltro Ozu e della bella Akashi, la figura femminile più rilevante dello show che mostra più di una volta il suo splendore.
Non spaventatevi per la velocità dei dialoghi all’inizio, vi ci abituerete presto.

Shouwa Genroku Rakugo Shinjuu

Shouwa Genroku Rakugo Shinjuu

Composto da due stagioni di dodici episodi, Rakugo è uno degli anime di punta dello scorso anno. Ripercorrendo in modo molto romanzato i passi percorsi dal rakugo (una forma di teatro giapponese) durante il ‘900, Rakugo mostra il suo splendore attraverso una grandissima narrazione capace di amalgamare passato, presente e futuro in un’unica grande sfera che fa progredire i personaggi, nel bene o nel male, e ne allunga la profondità. Rakugo è un anime con diverse chiavi di lettura: può parlare di amicizia, di amore, di ribalta sociale, di vendetta… Ogni punto focale dell’opera è trattato divinamente dall’autrice Haruko Kumota e, attraverso un sorprendente studio Deen, le esibizioni teatrali assumono un’energia propria tale da valere la visione dell’intera serie solo per quei momenti magici.
Purtroppo, come le altre serie su riportate, Rakugo non sta avendo un gran successo nei confronti del pubblico italiano. Un vero peccato, dato che la sua qualità è veramente straordinaria.

Space Dandy

Space Dandy

Space Dandy è… Un dandy spaziale!
Questa è la premessa di Space Dandy, una serie molto speciale prodotta dallo studio Bones e con una sfilza di registi e talenti da paura. Difatti, possiamo benissimo dire che Space Dandy è una specie di “riassunto” dell’animazione moderna. Nomi del calibro di Watanabe (Cowboy bebop, Samurai champloo), il già citato Yuasa, Dai Sato (Lupin III: la donna chiamata Fujiko, Ergo Proxy, Eureka Seven) e tanti altri registi e sceneggiatori piuttosto famosi nel loro ambiente. Da anime episodico, ogni puntata è per lo più a sé stante, ambientata completamente in una situazione diversa e con una storia differente. Ciò permette a ogni sceneggiatore e regista di dare la propria impronta all’episodio, rendendo l’anime in sé un’enorme raccolta artistica di tantissimi talenti giapponesi. Il brivido e le emozioni che Space Dandy ti sa donare sono qualcosa che raramente si può ritrovare in una serie, usando anche la varietà come arma per intrattenere lo spettatore. Le animazioni in particolare sono superbe da ogni punto di vista e mettono in luce tutte le qualità di un prodotto come questo.
In definitiva, una perla decisamente rara da trovare.

Made in Abyss

Made in Abyss

Una delle serie più recenti proposte da VVVVID. Made in Abyss è difatti un’avventura in un mondo fantasy alquanto particolare, dove i protagonisti sono degli esploratori con l’obiettivo di scoprire i segreti dell’Abisso, un vero e proprio buco sul terreno di dimensioni immani che prende la forma di un complesso sistema di caverne. Seguendo la giovane Rico nella sua esplorazione verremo lentamente introdotti ai segreti di questo mondo fantastico, all’apparenza piuttosto infantile, ma che in certi tratti si dimostra più crudo di quel che sembra. Da sottolineare soprattutto la straordinaria bellezza dei fondali che, già dai primissimi minuti, conquistano i nostri occhi con uno splendore unico. La seconda stagione è stata da poco annunciata e vi consiglio di recuperarvi in fretta la serie, così da poter fare anche il confronto con il manga edito da J-POP che nei prossimi mesi finirà nelle fumetterie di tutta Italia.

Full Metal Panic

Full Metal Panic

Sebbene come serie sia stata già portata in Italia con doppiaggio e tutto, Full Metal Panic rimane un caposaldo degli anime mecha degli ultimi anni, sebbene sia comunque apprezzata anche come serie comica grazie al Fumoffu. Full Metal Panic è di base un fantascientifico con solide basi comiche decisamente ben sviluppate. Come prodotto si dirama in tre serie: FMP, Fumoffu e The Second Raid, con un quarto titolo in uscita l’anno prossimo. La storia parla di Sosuke Sagara, un militare della Mithryl, un’organizzazione privata, incaricato di sorvegliare Kaname Chidori, una giapponese alquanto suscettibile, violenta e, alle volte, carina. Perché mai un militare di un’organizzazione così misteriosa dovrebbe fare da guardia del corpo a una ragazza comune? Potrà un giovane soldato che non ha conosciuto altro che guerra e violenza adeguarsi agli standard giapponesi? Le risposte le troverete soltanto aprendo VVVVID e scoprendo questa fantastica serie piena di divertimento, colpi di scena e violente battaglie fra robottoni.

ACCA – L’ispettorato delle 13 province

ACCA - L'ispettorato delle 13 province

Questo è l’ultimo titolo di questa lista. ACCA è un fantapolitico piuttosto intrigante tratto dal manga di Natsume Ono. Incentrandosi più sui complotti e sulle investigazioni, ACCA procede spedito nel creare un mondo simile al nostro in un fantomatico regno di Dowa diviso in 13 distretti e sorvegliati dall’ACCA, un ente governativo che pone su ogni distretto dieci diversi ispettori, in modo da poter tener d’occhio ogni frazione del regno. Il nostro protagonista, il vice comandante Jean Otis viaggia in lungo e in largo per smascherare i truffatori e i corrotti che stanno portando il regno in malora, inimicandosi talvolta i presidenti dell’organizzazione stessa che sembrano avere dei piani non proprio felici per il regno. Decisamente più gradevole rispetto alla controparte cartacea, ACCA ci cattura subito grazie allo stile della opening, molto bella sia a livello visivo che sonoro. Con molti colpi di scena, la serie rimane sempre su un livello di gradimento piuttosto alto e riesce a intrattenere benissimo grazie anche al carisma di Jean.
Sicuramente un anime degno di nota.




Gabriele Gemignani

Written by: Gabriele Gemignani

Nato in povertà e cresciuto in un ambiente dove erano i valori a portare avanti la vita delle persone, cerco sempre di seguire fino alla mia stessa autodistruzione ogni settore che stuzzica il mio interesse. La passione è ciò che mi muove e la curiosità è ciò che mi fa resistere nonostante le difficoltà della vita. Quando devo recensire qualcosa però non è l’emozione a guidarmi, ma la stessa passione che mi sprona. La mia è una costante ricerca di ciò che è veramente bello, non solo fuori, ma anche dentro. Seguitemi dunque nella mia caccia alla ricerca di prodotti che soddisfino le mie esigenze, nella speranza che vi sia di aiuto con le vostre stesse valutazioni o, semplicemente, nell’acquisto di un fumetto, di una serie animata, di un libro o di un videogioco.

HAVOC POINT

Havoc Point non costituisce una testata giornalistica, non ha carattere periodico ed è aggiornato secondo la disponibilità e la reperibilità dei materiali. Pertanto non può essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della Legge. n. 62 del 7/3/2001.
Tutti i marchi riportati appartengono ai legittimi proprietari.
Tutti i diritti sono riservati.