Kratos e Atreus sulla barca a Midgard

God of War: le missioni secondarie nel prossimo capitolo avranno un ruolo importante

Il sequel di God of War non è ancora ufficialmente confermato, ma il regista Cory Barlog sta già pianificando cosa fare. Secondo le sue parole espresse durante un’intervista con Gamingbolt, le missioni secondarie – anche quelle meno rilevanti – avranno un grande impatto sulla storia.

Barlog ha dichiarato quanto segue: “Ognuno di queste cose fa parte del quadro completo. Sono importanti per sostenere l’intera narrazione. Stiamo mettendo in moto un sacco di parti e, quando uscirà il sequel, tutti questi andranno a formare un insieme. Si tratta di una storia molto complessa, che sto cercando il modo per suddividerla in elementi più semplici, così da poterla attraversare con una chiara comprensione di quale sia l’obiettivo”.

Usando poi l’esempio di Fallout 3, ha aggiunto: “Fallout 3 è un gioco complicato, ha una storia labirintica, vasta e folle, ma parte dal semplice ‘devo trovare mio padre’. […] Confermo, tutto continuerà [in God of War], ci sono cose di cui la gente rimarrà sorpresa, ma che avranno conseguenze interessanti. Tutto nel mondo ha delle conseguenze”.

God of War è disponibile esclusivamente su PS4. Ecco la nostra recensione del gioco.

Fonte: Gamingbolt

Sull'autore

Luigi Fulchini

Studente e uno dei fondatori di HavocPoint.it. Scrive di videogiochi.

Instagram