Jade Raymond EA

Jade Raymond parla della nuova IP di EA Motive

Per chi non conoscesse Jade Raymon, è una delle figure femminili più famose legate al mondo dei videogiochi. È stata manager di Ubisoft Toronto fino al 2015 ed ha curato la realizzazione di numerosi giochi tra cui Assassin’s Creed, Assassin’s Creed 2 e Assassin’s Creed: Bloodlines. Nel 2015, però, ha deciso di lasciare Ubisoft per qualcosa di più ambizioso, ed è così che si è trasferita negli studi di Electronic Arts dove ha fondato EA Motive.

Il focus principale di EA Motive è sempre stato quello di creare una IP Action Open World che portasse innovazione nel mercato videoludico. Tuttavia, fin dalla fondazione dello studio nulla è stato ancora mostrato per quanto riguarda questa fantomatica nuova IP. La Raymond, dal canto suo, ha parlato della sua idea e di ciò che vuole ottenere in una recente intervista per la rivista MCV Magazine.

“L’altra cosa per me importante è che io ho amato creare IP originali, perché penso sia un’opportunità di creare giochi e brand che hanno un’importanza nell’industria. Ed ora ancor di più. Come ci stiamo assicurando di avere un impatto sulla vita delle persone arricchendole, anziché con del semplice divertimento? Il divertimento è grandioso! Ma come facciamo ad avere un impatto positivo? Credo davvero che per noi è tempo di prendere tutto ciò seriamente in quanto sviluppatori.

E penso che un nuovo brand è un buon modo di farlo, perché non è solo il contesto che scegli o su cosa si basa il brand ma anche cosa decidi di rinforzare con le meccaniche di gioco.Ho sempre amato la fantascienza perché la vedo come un ottimo evidenziatore della condizione umana. Fa pensare alle persone dove stiamo andando, perché facciamo alcune cose, cos’è veramente fondamentale per l’umanità. Penso che possiamo e dovremmo prendere qualche punto con il gioco, questi possono essere ancor più densi di significato con delle meccaniche di gioco a rafforzare loro e la storia. Quindi ne sono molto appassionata.

Con Assassin’s Creed, abbiamo ad arricchire la vita delle persone e lasciare un messaggio. Essere in grado di ispirare le persone e pensare un po’ in più alla storia, rimanendone magari affascinati, guardare in altri paesi e trovare lì l’arricchimento. C’erano dei messaggi riguardo gli assassini originali e i loro diversi credi come ‘nulla è reale, tutto è lecito’. Abbiamo toccato diverse ideologie lì. Anche con Watch Dogs abbiamo passato del tempo a pensarci, ma con questo nuovo brand, voglio creare una storia positiva sull’umanità. È veramente importante per me”.

Con l’E3 alle porte questa dichiarazione fa veramente sperare in un annuncio o per lo meno in un breve teaser, dato che probabilmente passerà ancora qualche anno prima che questa nuova IP veda la luce.

Fonte: Wccftech

Sull'autore

Admin

Instagram