Stiamo bene così – Recensione

I romanzi di formazione hanno da sempre accompagnato i ragazzi di tutto il mondo durante la loro crescita. Racconti tristi o felici che affrontando determinate tematiche riuscivano a toccare il cuore dei giovani e delle giovani costruendo un certo background e in alcuni casi aiutando a risolvere dei problemi personali. È un genere letterario che potrebbe non esaurirsi mai, parlando sempre alle nuove generazioni con un nuovo linguaggio e delle nuove tematiche. Poi ovviamente ci sono dei libri che nel corso degli anni sono entrati nel nostro immaginario come dei classici, come ad esempio Il Giovane Holden. Eppure anche la letteratura odierna delle volte ci regala alcune storie che probabilmente in futuro diventeranno dei classici. Questo è l’esempio di Stiamo Bene Così, di Nina LaCour.

[amazon box=”B0BLJ92C1Z” /]

La protagonista è una ragazza di nome Marin, che a diciotto anni si ritrova sola in una città come New York. Una gigantesca metropoli in cui perdersi e perdere i vecchi affetti. La vita di Marin ha subito un grande shock e in preda alle paure e titubanze si prepara a ricevere una vecchia amica. Un’amica importante, di quelle che vitali per la propria esistenza.

In un continuo viaggio tra il presente e il passato Marin finirà per comprendere alcune fondamenta dei rapporti umani. Finirà per crescere, ma non senza lasciare altre cicatrici aprendo le ferite ancora non rimarginante.

Nina LaCour ha scritto un romanzo magistrale. Devo dirlo subito. Come teen drama siamo qui siamo a dei livelli altissimi con un’introspezione quasi psico analitica della giovanissima protagonista. Lei viaggia sui suoi binari, soffre in silenzio e si chiude a riccio, ma dentro il suo animo c’è un vulcano di emozioni, di rabbia e di solitudine. In effetti la solitudine mostrata in questo romanzo è tangibile e palpabile e chi ne ha assaggiato per davvero un sorso sa quanto può essere brutta quella sensazione.

Lo stile di Nina è deciso e senza troppi fronzoli. Si arriva al dunque, si cade nel tornado che aleggia attorno a Marina e si resta folgorati. Non troverete frasi inutili e non troverete degli abbellimenti. Eppure ci trovate dell’umanità, l’amore, il rispetto, la famiglia e il mondo che ci gira attorno senza accorgersi che esistiamo.

Questo è sicuramente un libro che ogni amante del genere dovrebbe leggere, ma non solo. Forse è un libro che ogni adolescente dovrebbe leggere e forse potrebbe essere assegnato anche a scuola.

Recensione del libro Stiamo bene così di Nina LaCour ed edito dalla casa editrice Il CAstoro

Sull'autore

Rostislav Kovalskiy

Un giovane appassionato del mondo videoludico e di tutto ciò che lo circonda. Cresciuto con i videogiochi e libri tra le mani ha deciso di unire la sua passione per la scrittura con quella per i videogiochi ed ecco perché si trova qui.