The Valiant – Recensione

The Valiant Recensione Star Comics
La cover di The Valiant di Jeff Lemire e Matt Kindt con i disegni di Paolo e Joe Rivera.

Dal 2016 Star Comics ha deciso di proporre nuovamente la collana Valiant qui in Italia. Dopo un primo tentativo andato non proprio bene, la casa editrice ha rimesso in vendita gli albi rivisti sotto molti punti di vista. Il risultato è quello di avere tra le mani degli albi di grande qualità con le storie dell’universo Valiant, fondato nel 1989 da Jim Shooter. Il volume di cui vi parlo oggi, The Valiant, è una miniserie di quattro numeri scritta a quattro mani da Jeff Lemire e Matt Kindt, mentre i disegni sono opera di Paolo e Joe Rivera. Va detto che prima di leggere quest’albo bisognerebbe avere una minima conoscenza dell’universo e dei suoi eroi, ma volendo proprio è possibile leggerlo anche a crudo.

Geomanti e gli immortali

La storia di questa miniserie non è complessa da comprendere, ma nasconde al suo interno parecchi spunti ai nuovi e vecchi lettori. Fin dall’alba dei tempi il bene si è schierato contro il male, combattendo una guerra che perdura per millenni, fino ai giorni nostri. Il Nemico Immortale ha un solo compito, uccidere il Geomante e sconfiggere chiunque gli si opponga. A contrastarlo c’è però il Guerriero Eterno, che riprova tutte le volte a salvare la vittima, ma senza riuscirci. Stavolta abbiamo però un mondo moderno, con tanti eroi pronti a dare la vita per combattere il male e proteggere Katy McHenry, la giovane Gomante moderna. Ad aiutarla tra gli altri ci saranno Bloodshot, Ninjak, Manowar e Quantum con Woody.

In quest’ambiente moderno il male torna quindi a scontrarsi contro il bene, ma il suo intento non è quello di un dominio sulla terra o sulle vite degli umani. Il Nemico Immortale si ritiene la bilancia per equilibrare il mondo e insieme al Guerriero, farà la stessa cosa senza fermarsi. Altra particolarità molto interessante sono i soldi. Non è raro leggere i fumetti dove il governo schiera tutte le truppe senza fare alcuna menzione del danaro. Sappiamo tutti che ogni azione militare equivale a un vero patrimonio speso e in The Valiant questo viene evidenziato, con una certa repulsione del governo nell’inviare gli eroi spendendo cosi miliardi. Mi soffermo infine sul concetto dell’umanità, che alcuni eroi come Bloodshot hanno perso e che qui in un certo senso ritrovano.

L’azione senza sosta

Di Jeff Lemire è pracamente inutile che vi parli, la sua bravura lo precede. Insieme a Matt Kindt egli è riuscito a cucire una trama non scontata e con diversi spunti di riflessione, ma nonostante questo, anche con tantissima azione, che non si perde nelle vignette. I dialoghi tra i vari personaggi appaiono naturali, nonostante alcune forzature ed è un ottimo modo per avere una visione generale degli eroi più importanti in modo da decidere chi leggere e chi no.

Per quanto riguarda invece il duo Paolo e Joe Rivera, i due riescono a fondere insieme tutta la loro abilità nel ricreare il mondo supereroistico, senza perdersi per strada. Vignette regolate ad opera d’arte mettono in mostra delle scene d’azione davvero fuori di testa, con il Nemico Immortale che rappresenta tutte le nostre paure e preoccupazioni. In fondo, questa sarebbe davvero la cosa più difficile da digerire e da combattere. I personaggi sono stati ricreati in modo realistico, come dovrebbe essere in questi casi in fondo ed è un fumetto che consiglierei a tutti amanti dei supereroi.

Autore:Jeff Lemire, Matt Kindt (sceneggiatura)

Paolo Rivera e Joe Rivera (disegni)

Editore:Star Comics – Valiant
Genere:Supereroi
Prezzo:8.90€
Data:17/08/2016

Sull'autore

Rostislav Kovalskiy

Un giovane appassionato del mondo videoludico e di tutto ciò che lo circonda. Cresciuto con i videogiochi e libri tra le mani ha deciso di unire la sua passione per la scrittura con quella per i videogiochi ed ecco perché si trova qui.