Persona 5 Tactica – Recensione di un capolavoro

Alzi la mano chi ha giocato a Persona 5, sia nella sua versione liscia che nella variante aggiornata con traduzioni e contenuti extra chiamata Royal, che ha attratto diverse migliaia – che dico milioni – di giocatori in tutto il mondo. Ho scoperto questo brand solo quest’anno attraverso il bundle Persona 3/P3P e Persona 4, giocata su Xbox che devo dire l’azienda verde-crociata sta facendo i salti mortali per mantenere una fan base accanita come poche altre.

Non credevo che mi sarei trovato bene sulla macchina di Microsoft, sia dal lato PC che per quello per console, eppure Persona 5 Tactica è uno spinf-off perfetto per chi si cimenta per la prima volta con il brand, oppure siete stati ammagliati dal 5 Royal. Il titolo esce per Playstation 5, Playstation 4, Xbox One, Xbox Series X/S, Project xCloud, Microsoft Windows e Nintendo Switch insomma avete una vasta gamma di piattaforme con le quali cimentarsi con i Ladri Fantasmi ( oppure come vengono chiamati nella versione originale Phantom Thief).

Prima di continuare vi consiglio i referlink di InstantGaming, Ebeba e G2A per giochi e abbonamenti a prezzi ridotti per le tante offerte presenti per le piattaforme a noi preferite. Di seguito vi lascio alle offerte di Amazon qualora stiate cercando qualcosa di particolare, in modo da risparmiare sempre qualcosina.

Offerte Amazon Videogiochi

Un assaggio è d’obbligo

La trama ruota attorno allo stesso gruppo del capitolo principale, nel quale gli indomiti eroi hanno completato la maggior parte delle vicende dell’episodio Royal, e che devono ancora terminare l’anno scolastico quindi potete capire sin da subito che è un titolo in singolo giocatore ambientato poco prima del finale. Le vicende dell’anno appena trascorso saranno ricordate al Café LeBlanc, il solito ritrovo dei protagonisti dell’opera originale e raccontate tra una bevanda e un qualcosa d’addentare.

Il gruppo formato da Morgana, Futaba, Kasumi e tutti gli altri saranno i protagonisti di questo episodio con le loro personalità, punti di forza e debolezza che ci verranno incontro anche durante le vicende di questo capitolo. Il LeBlanc è un ritrovo per il gruppo in quanto non è aperto al pubblico normale, ma solo a chi frequenta essenzialmente la Shujin Academy e conoscenti.

Però ad un certo punto all’interno del locale si apre un portale, con le finestre che diventano talmente splendenti che non si vede nulla attraverso ( perché le vicende di base in Persona 5 avvengono in Yongen-Jaya, uno dei quartieri immaginari principali di Tokyo) e svaniscono ogni sorta di rumore esterno. I protagonisti si troveranno obbligati a varcare questo portale nella nuova dimensione, dove sono obbligati a combattere contro un esercito di nemici e un antagonista del tutto singolare per ritornare a casa.

Oltre a Xcom

Leggendo in rete alcune recensioni che ho avuto modo di leggere, e che non copierò in quanto ho una mia personale visione delle cose, il titolo non prende per nessuna ragione dal mondo di Xcom ma ricorda alcune caratteristiche dal brand appena citato. Il motivo perché lo ricorda è semplice perché il titolo sarà un gioco tattico, dove bisogna manovrare i personaggi in una griglia di movimento e selezionare l’azione che devono eseguire.

In quanto non ci sono molte assomiglianze con il progetto Xcom, la seconda e ultima assomiglianza che la chiudiamo e dov’è posizionata la telecamera, ovvero in una posizione isometrica e non darà mai fastidio nel corso delle ore di gioco. I personaggi possono posizionarsi in determinati punti e gestiremmo le azioni dei compagni, perché per quanto interpreteremo principalmente Joker ( nome in codice di Ren Amamiya) potremmo decidere che cosa devono fare con i vari membri del gruppo.

Potremmo scegliere se utilizzare la propria arma, che nel gioco non sono vere ma sono armi da Softair che ricordano l’aspetto ma non il funzionamento delle armi da fuoco, oppure qualche altra abilità come ad esempio le qualità delle Persona – che nel gioco sono circa una 60ina – oppure abilità speciali. Ci sarà un menu dedicato alla borsa con la quale portare su con noi pozioni, potenziamenti e altri equipaggiamenti utili per il combattimento.

Cosa servono le Persone?

Essendo un titolo basato sul genere fantasy le Persone, o nella versione originale Personae, sono entità del nostro io che si mostrano nel mondo del Palazzo. Il Palazzo sono una delle tante realtà dell’altro mondo, che normalmente si mostra attorno a mezzanotte che asseconda del titolo è un minuto oppure un ora, però questo permetterà l’utente di conoscere una realtà molto particolare.

Sto parlando della Stanza di Velluto gestita dal Nasone, chiamato così da Marie in Persona 4, ossia Igor che tramite Lavenza ci fornirà supporto con nuove Persone. Queste entità saranno le stesse degli episodi precedenti che tramite nuove carte, possiamo migliorare e potenziarli nel corso delle avventure e dei combattimenti che si fanno nel mondo della Sposa, la quale sarà l’antagonista principale di questo episodio.

Questo permetterà non solo all’utente ma anche al gruppo al suo seguito, di avere un arsenale di Persone che si possono cambiare nel corso del gioco. Oltre ad un equipaggiamento e un sistema di potenziamento quasi identico al precedente episodio, se non semplificato e reso più preciso in modo tale da rendere un esperienza appagante nelle avventure per chi è nuovo oppure già conosce questo mondo.

Miglioriamo le abilità

Il gruppo si ritroverà bloccato letteralmente nel mondo della Sposa, la quale vorrà che tutti dovranno partecipare al suo matrimonio e obbligherà chiunque di a essere presente nel suo giorno preferito. Questo obbligherà Joker, Morgana ed Erina di evitare di farsi influenzare dall’antagonista combattendo contro tutti quei personaggi che sono stati soggiogati da lei.

I combattimenti saranno simpatici dove possiamo utilizzare i nostri poteri, armi da taglio oppure da fuoco e Persone, contro gli antagonisti di turno. I combattimenti sono semplici più di quanto mi sarei aspettato, in quanto avremmo sostanzialmente quattro comandi a nostra disposizione ( attacco normale, attacco speciale, Persona ed equipaggiamento) però bisogna stare attenti dove e come ci proteggiamo.

In quanto gli edifici delle varie mappe sono fondamentali per farci proteggere dai nemici, perché se un compagno va a terra dovremmo rianimarlo in un qualche modo, oltre a sconfiggere i nostri avversari. Il combat system è solido per quanto è molto semplice, sia per chi già conosce questa realtà e vuole ampliare l’universo di Persona 5, oltre a chi non ha mai provato il titolo principale e si interfaccia con la serie da questo episodio.

Gli ultimi saranno i primi

un aspetto che molti non hanno quasi mai considerato è l’esperienza, più saremmo bravi nel corso dell’opera e maggiori saranno i punti guadagnati. Infatti al LeBlanc potremmo spendere i nostri sudati punti e soldi guadagnati, per migliorare le nostre qualità dal sistema di potenziamento che permetterà di migliorare le qualità dei personaggi, al modificare l’equipaggiamento.

L’equipaggiamento nelle opere legate a Persona sono molto semplici, più avanzeremmo e maggiori sono gli oggetti d’acquistare nel corso dell’opera. Da scarpe nuove, sciarpe più belle e molto altro – così anche per le armi – l’arsenale migliorerà continuamente per tutti i personaggi che saranno dal nostro lato in quanto, conosceremmo nuovi alleati nel corso dell’opera e rivedremmo quelli già presentati.

Dal lato ludico è divertente e dal lato pratico ossia per i doppiaggi sono limitati in inglese e giapponese, con la traduzione completa in italiano. Il sound è lo stesso dell’opera originale convincente negli effetti sonori e nelle musiche, sicuramente da consigliare a tutti i coloro che amano le storie e i mondi pensati dagli sviluppatori giapponesi e non solo.

Persona 5 Tactica
  • 9/10
    VOTO - 9/10
9/10

Sull'autore

Giacomo Lambertini

Cresciuto con pane, videogiochi e fumetti cresce con una voglia smisurata di raccontare ciò che più gli appassiona a chiunque.